• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-SASSUOLO

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-SASSUOLO

Castro fa sognare il Chievo, Di Francesco perde troppi pezzi. Maran, difesa inossidabile


Rigoni ©Getty Images
Valerio Pantone

21/09/2016 22:41

ECCO LE PAGELLE DI CHIEVO-SASSUOLO


CHIEVO

Sorrentino 6 – Non può fare molto quando Defrel lo spiazza dopo l’errore di Hetemaj. In sintesi l’unico vero tiro in porta subito.

Cacciatore 6,5 – Il match winner del Friuli, ha il compito di controllare Ricci che agisce sulla sua zona di competenza. Missione ampiamente compiuta. Si vede raramente in fase di spinta.

Gamberini 6,5 – Bada al sodo senza rischiare nulla. Praticamente perfetto.

Spolli 6,5 – Non arriva sull’erroraccio di Hetemaj che regala il pari di Defrel. Per il resto innalza insieme a Gamberini un muro quasi invalicabile.

Gobbi 6 – Partita diligente e con poche sbavature per l’ex esterno dell’Empoli.

Castro 6,5 – Prova ad allargare la difesa del Sassuolo, agendo alle spalle di Peluso, si conferma letale sotto porta, incornando in maniera perfetta l’angolo di Birsa che riporta avanti il Chievo sul 2-1. Dall’80’ Radovanovic s.v.

Rigoni 6,5 – Accende l’incontro con una conclusione da fuori area che complice anche la deviazione di Biondini beffa Consigli. Nel proseguo, argina bene le sortite offensive degli ospite.

Hetemaj 5,5 – Molto utile in fase di contenimento, macchia la gara regalando di fatto l’assist involontario per Defrel che davanti a Sorrentino non sbaglia. Da lì in poi rimedia in parte con recuperi importanti.

Birsa 6,5 – Chiuso nella morsa dei centrocampisti neroverdi, diventa fondamentale dai calci piazzati, disegnando il corner per il 2-1 di Castro. Dai suoi piedi nascono sempre occasioni interessanti.

Meggiorini 6 – Giunto alla sua 200esima in campionato, è un pericolo costante per la retroguardia emiliana. Lanciato spesso in verticale, partecipa molto alla manovra della squadra, senza però impensierire più di tanto Consigli. Dal 71’ Inglese 6 – Il Chievo fatica a salire nel finale di partita e così per lui ci sono poche chance per farsi vedere. Utile nel proteggere il pallone nei minuti di recupero.

Pellissier 6 – Corre molto su tutto il fronte d’attacco, andando alla ricerca di quei due gol che lo porterebbero a quota 100 in Serie A. Generoso come sempre, rinviato l’appuntamento con il suo personale obiettivo. Dal 61’ Floro Flores 6 – Vuole fare bella figura davanti alla sua vecchia squadra e al suo ex allenatore. Si dà molto da fare anche in ripiegamento.

All. Maran 7 – La sua squadra si presenta a questa sfida da miglior difesa del torneo. La conferma arriva anche stasera riuscendo a concedere pochissimo ad una delle formazioni più produttive sul piano del gioco. Questo Chievo non sarà appariscente, ma la classifica parla chiaro.

                                 


SASSUOLO

Consigli 6 – Il tiro di Rigoni deviato da Biondini lo mette fuori causa, così come l’incornata vincente di Castro. Due tiri due gol, ma non ha responsabilità.

Letschert 5,5 – Prima in Serie A per il giovane olandese, preferito a Lirola. Molto timido nella sovrapposizione, resta bloccato in difesa per lunghi tratti dell’incontro.

Cannavaro 5,5 – Le tante partite si fanno sentire ed infatti la linea difensiva del Sassuolo scricchiola, specie sulle palle inattive. Resta negli spogliatoi anche lui per un problema muscolare come Matri. Dal 46’ Antei 6 – Innesca bene un paio di potenziali contropiedi del Chievo.

Acerbi 6 – Non impeccabile nei disimpegni, viene spesso messo sotto pressione dalla vivacità di Meggiorini. Più sicuro nei secondi quarantacinque minuti.

Peluso 6 – Scende con maggiore convinzione rispetto a Letschert, anche se le ripartenze di Castro rischiano di sorprenderlo. Rischia il giallo sul finale del primo tempo per un brutto fallo ai danni proprio sull’ex Catania.

Biondini 5 – Poco propositivo e con poche idee in mezzo al campo; si limita al passaggio semplice, sbagliando a volte però anche gli appoggi più banali.

Magnanelli 5,5 – Dirige il possesso di palla del Sassuolo con troppa lentezza, anche perché i movimenti degli attaccanti è troppo prevedibile e la presenza di Birsa lo mettono un po’ a disagio.

Duncan 5,5 – Fatica anche a lui a far cambiare marcia a suoi, nonostante qualche tentativo dalla distanza che non inquadrano la porta. Cade male sul finale della prima frazione, compromettendo la sua gara che finisce prima del novantesimo. Dal 59’ Politano 6 – Più intraprendente rispetto al resto dei compagni, punge ma senza far male.

Defrel 6,5 – Si precipita indiavolato sull’errato retropassaggio di Hetemaj firmando il terzo gol in campionato, il sesto complessivo dall’inizio della stagione. Sbaglia la marcatura su Castro, in occasione del 2-1 del Chievo, non forse non doveva essere il designato a fermare l’argentino.

Matri s.v. – Un infortunio muscolare lo costringe a lasciare il terreno di gioco dopo appena venti di minuti durante i quali succede poco o niente. Dal 21’ Iemmello 5 – Entra a freddo, anche per questo ci mette un po’ ad entrare nel vivo del gioco. Contro Spolli e Gamberini non la struscia mai.

Ricci 5 – Ha tanta voglia di fare ma come spesso gli è successo nelle ultime apparizioni, non riesce ad incidere come vorrebbe. Delude ancora, ma forse stasera non soltanto per colpa sua.

All. Di Francesco 6 – L’infortunio immediato di Matri e la rete improvvisa di Rigoni, mettono subito in salita una gara nella quale i neroverdi faticano ad imporsi. Le disattenzioni sui calci piazzati e i forfait in corso di Cannavaro e Duncan, poi, confermano che non è una serata fortunata.


Arbitro: Giacomelli 5,5 – Partita sostanzialmente corretta e senza particolari episodi da moviola. Al 35esimo Iemmello viene fermato erroneamente in posizione di off-side: nel replay è Cacciatore a tenere in gioco l’attaccante neroverde. Prima dell’intervallo, il fischietto di Trieste grazia Peluso, per un brutto fallo su Castro, meritevole del cartellino giallo. Più severo, invece, ad inizio secondo tempo con Biondini, reo di un contrasto al limite nei confronti di Hetemaj. Al 58esimo, sorvola su un fallo apparentemente netto di Biondini su Birsa, al limite dell’area del Sassuolo, rischiando così di incattivire una gara fino a quel momento tranquilla.


TABELLINO

CHIEVO-SASSUOLO 2-1

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Spolli, Gobbi; Castro (dall’80’ Radovanovic), Rigoni, Hetemaj; Birsa; Meggiorini (dal 71’ Inglese), Pellissier (dal 61’ Floro Flores). A disp.: Seculin, Bressan, Frey, Cesar, Dainelli, Sardo, Costa, De Guzman, Bastien, Parigini. All.: Rolando Maran.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Letschert, Cannavaro (dal 46’ Antei), Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan (dal 59’ Politano); Defrel, Matri (dal 21’ Iemmello), Ricci. A disp.: Pomini, Pegolo, Terranova, Dell’Orco, Lirola, Pellegrini, Adjapong, Mazzitelli, Ragusa. All.: Eusebio Di Francesco. 

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Marcatori: 21' Rigoni (C), 28’ Defrel (S), 40’ Castro (C)

Ammoniti: 54' Biondini (S), 60’ Meggiorini (C)

Espulsi: ---




Commenta con Facebook