• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Altro > Olimpiadi Roma 2024, Malagò: "Rinuncia per partito preso. Debiti del '60? Falsità!"

Olimpiadi Roma 2024, Malagò: "Rinuncia per partito preso. Debiti del '60? Falsità!"

Il presidente del Coni ha parlato di quanto avvenuto oggi: "Non c'è stato rispetto"


Malagò (Calciomercato.it)
dall'inviato Andrea Corti (@cortionline)/M.D.A./O.P.

21/09/2016 17:00

DIRETTA OLIMPIADI ROMA 2024 MALAGO RAGGI / ROMA - Giovanni Malagò ha parlato in conferenza stampa della candidatura Olimpica di Roma. Calciomercato.it ha seguito le sue parole in diretta: "Da parte dell'ufficio della sindaca è stato chiesto un incontro di tipo istituzionale alle ore 14,30 di oggi. Abbiamo dato disponibilità, non mi do delle arie: ho delle giornate molto complicate soprattutto dopo il ritorno da Rio. Oggi ho smontato la mia agenda per questo incontro con la sindaca. Siamo entrati alle 14,23 da una stradina laterale. Ci hanno fatto accomodare nel salottino del sindaco. C'era il suo portavoce, abbiamo iniziato a parlare del più e del meno. Intorno alle 14,50 ho chiesto informazioni della sindaca, poi l'ho domandato nuovamente alle 15 e mi è stato detto che stava rrivando. Abbiamo visto le agenzie che hanno segnalato che la sindaca era uscita da un altro impegno con Del Rio alle 15,15. Alle 15,17, doverosamente abbiamo detto che serviva maggior rispetto per il mondo che rappresentiamo. Non seguiamo nessun partito politico noi, abbiamo avuto un mandato dal nostro mondo. Lo sport ha chiesto una candidatura".

Poi il numero uno del Coni continua: "Progetto portato avanti con budget inferiore rispetto a quello di Sochi. Si parla di città che nemmeno sono state candidate, prima si deve sapere di cosa si parla. Amburgo? Mai stata candidata. Nel momento esatto in cui lo decisero, in Germania bloccarono subito tutto. Come si fa a non capire questo?! Boston nemmeno. Discorsi senza senso. Spesso non ci si informa, capita un po' in tutti i settori. Mi sono preoccupato quando ho letto dei debiti delle Olimpiadi del '60, quindi mi sono documentato immediatamente con il commissario apposito, ma mi è stato detto che non era una cosa reale. Una falsità assoluta!".

Un fiume in piena Malagò: "Non le volete fare perché? Non c'è un motivo. Non dovevano esserci mangiatoie, cose losche, bene fatele voi allora, gestitele voi. L'amministrazione stessa avrebbe dovuto scegliere delle persone per vigilare, avevamo una grande disponibilità, avevamo dato tempo. E' solo un discorso di principi questo no alle Olimpiadi. Oggi abbiamo chiesto una diretta streaming, ma ci è stata negata dai 'Paladini della trasparenza'. I giovani volevano fortemente queste Olimpiadi, si doveva portare avanti questa cose con unità perché poi ci sono grandi avversarie come Parigi ed altre. Oggi ognuno di noi si è reso conto di come vanno davvero le cose...".

 




Commenta con Facebook