• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Juventus-Cagliari, Padoin: "Che emozione! Loro in calo? Macché, ma saranno arrabbiati"

Juventus-Cagliari, Padoin: "Che emozione! Loro in calo? Macché, ma saranno arrabbiati"

Il calciatore ha anticipato la partita di questa sera a Torino


Padoin ©Getty Images

21/09/2016 08:02

JUVENTUS-CAGLIARI INTERVISTA A SIMONE PADOIN SU LA GAZZETTA DELLO SPORT / ROMA - L'edizione odierna de 'La Gazzetta dello Sport', nel giorno di Juventus-Cagliari, propone una lunga intervista all'ex bianconero Simone Padoin, ora nelle fila del club sardo. Calciomercato.it vi propone i passaggi salienti sulle ultime news Juventus e non solo.

TORNARE ALLO JUVENTUS STADIUM - "Sensazioni? Più che altro emozioni. Torno dopo cinque anni meravigliosi in una città che ho vissuto abitando dietro la sede. Rivedo tutti con enorme piacere. In campo, però, l’emozione sparirà".

LO SPOGLIATOIO DELLA JUVE - "Io con Barzagli ho un rapporto particolare. Tutta la difesa da Gigi Buffon a Bonucci, da Chiellini, a Marchisio fino a Lichtsteiner che è il più italiano di tutti, sono un esempio. Chi vuole emergere deve imparare da loro. Sono il segreto dei successi".

LA PARTITA JUVENTUS-CAGLIARI - "Non è impossibile, ma se loro sono al 100% è durissima. Devono stare al 50-60%. E ci vuole un pizzico di fortuna. Saranno molto arrabbiati dopo la sconfitta con l’Inter. Loro in calo o usurati? Ma sta scherzando?! Hanno 25-26 giocatori-fenomeni e entrambe le squadre possono vincere lo scudetto. Non vedo cali".

IL CAGLIARI - "Mi hanno accolto come uno di loro. Ed è un gruppo. Li ha aiutati tanto il trionfo in B, le vittorie sono fondamentali, ma dal primo giornosi è creato il feeling giusto in spogliatoio".

RASTELLI - "È molto simile ad Allegri. Ha carattere, è bravo tatticamente, meticoloso, ha lavorato sul 4-3-1-2 e con Joao Pedro a posto possiamo toglierci delle soddisfazioni. Peraltro, abbiamo davanti due come Borriello e Sau. Borriello me l’aspettavo, Sau mi conferma quel che mi dicevano: sa essere decisivo".

RUOLO -  "Qui vengo usato da mezzala sinistra, è il mio ruolo, la collocazione ideale. Avevo bisogno di trovare la continuità nel ruolo dopo anni da jolly".

S.D.




Commenta con Facebook