• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Milito: "Icardi vale Higuain. Brozovic, stai sbagliando!"

Inter, Milito: "Icardi vale Higuain. Brozovic, stai sbagliando!"

L'eroe del Triplete nerazzurro ha parlato anche di de Boer


Mauro Icardi ©Getty Images

20/09/2016 08:20

INTER INTERVISTA A DIEGO MILITO SU LA GAZZETTA DELLO SPORT / MILANO - L'edizione odierna de 'La Gazzetta dello Sport' propone una lunga intervista a Diego Milito. Calciomercato.it vi riporta i passaggi salienti delle dichiarazioni dell'argentino sulle ultime news Inter e non solo.

INTER-JUVE e ICARDI - "La vittoria è merito di una grande Inter. Che partita straordinaria di Icardi! Che fosse un killer sotto porta lo sapevano tutti, ma contro la Juve è stato un vero uomo squadra. E ha solo 23 anni! Lui il nuovo Milito? Certi confronti non mi piacciono. Come me, ha il compito di finalizzare il lavoro di tutta la squadra, ma lui è più animale d’area, io amavo svariare. Se lo avrei venduto al Napoli per 70 milioni? Se vuoi aprire un ciclo non vendi un giocatore così forte e così giovane. Sì, in Argentina si parla più del gossip, ma cosa pensi l’allenatore non si sa. Il vero problema è la concorrenza".

HIGUAIN - "Allegri avrà le sue ragioni, ma sono rimasto molto sorpreso quando l'ho visto in panchina. Icardi lo vale, anche se Gonzalo ha più esperienza, avendo giocato a certi livelli con il Real. Per il titolo dei cannonieri vedo una lotta tra loro due".

SCUDETTO - "L’Inter ha l’obbligo di puntare sempre al massimo. Aver battuto i campioni dimostra quanto vale questa squadra. In Champions deve tornare, lotterà contro Juve, Napoli e Roma, che restano più rodate. Le altre le vedo dietro".

DE BOER - "Mi sono fatto un'ottima idea di lui. Con de Boer mi sarei trovato a meraviglia perché vuole sempre imporre il suo gioco, cercare la porta. Cambiare allenatore in pieno agosto è stata una scelta pericolosa, ma da fuori non posso sapere cosa c’è dietro. De Boer ha solo bisogno di tempo".

THOHIR E I CINESI - "Ho avuto un'ottima impressione. Suning fa sul serio e sono certo che l’Inter tornerà tra i migliori club del mondo. Thohir è sempre molto gentile con me. Ne approfitto per smentire che io, Samuel e Cambiasso ci siamo rimasti male quando decise di voltare pagina e non rinnovarci il contratto. Per me almeno era giunta l’ora di tornare a casa".

BROZOVIC - "Un messaggio al croato? Sbagli: non sai cosa ti stai perdendo...".

FUTURO - "Mi vedo più vicino al campo che dietro a una scrivania. Sto facendo un corso per allenatori e mi godo la famiglia".

 

S.D.




Commenta con Facebook