• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Lazio, Montella: "Non guardo la classifica. Donnarumma rinnova, con o senza Raiola"

Milan-Lazio, Montella: "Non guardo la classifica. Donnarumma rinnova, con o senza Raiola"

Il tecnico rossonero interviene alla vigilia del match contro i biancocelesti


Vincenzo Montella ©Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

19/09/2016 12:12

MILAN LAZIO CONFERENZA STAMPA MONTELLA SERIE A/ MILANO - Dopo il successo sulla Sampdoria firmato da una zampata di Carlos Bacca, sul cammino del Milan si presenta la Lazio di Simone Inzaghi, avversaria dei rossoneri nel match che aprirà il turno infrasettimanale di Serie A. Vincenzo Montella, interviene prima ai microfoni di 'Milan Tv' e poi in conferenza stampa alla vigilia della sfida ai biancocelesti: Calciomercato.it segue in diretta per Voi le parole del tecnico. 

LA LAZIO, BACCA E IL TURNOVER - "La Lazio è una squadra in crescita che sa adattarsi bene agli avversari ed è brava nei calci piazzati - ha dichiarato Montella a 'Milan Tv' - Bacca? E' entrato bene con la Sampdoria, mi aspetto sempre tanto da quelli che subentrano. Turnover? Sto valutando, oggi vedrò come stanno i ragazzi. Il futuro di Donnarumma? Lui può fare la storia del Milan. Raiola può stare tranquillo, il Milan gli rinnoverà il contratto con o senza di lui (ride, ndr)".

DONNARUMMA E RAIOLA - "Sono certo che il Milan voglia proseguire il rapporto con Donnarumma - ha poi dichiarato Montella in conferenza stampa - Raiola è di origine meridionale come me e come Donnarumma, quini capirà che il contratto si farà a prescindere da lui. Questa cosa la dico con il sorriso, Mino sa fare molto bene il uo lavoro così come i dirigenti del Milan".

SAMPDORIA-MILAN - "Il Milan dell'ultima mezz'ora a Marassi ha fatto una prestazione maschia e mi è piaciuto come si è adattato alla partita. C'è fierezza, una base da cui ripartire e quando si vince sciruamente si vedono le partite con più leggerezza".

SIMONE INZAGHI - "Simone Inzaghi è un ragazzo molto pratico, ha esterni forti e veloci e in difesa c'è un giocatore importante come de Vrij. Sarà una partita vera e diffiile, la Lazio in termini di qualità ha qualcosa in più rispetto alla Sampdoria".

SUSO E NIANG - "Suso e  Niang hanno avuto bisogno di crescere, ora mi fa piacere che stanno rispondendo a quanto mi aspettassi anche se da loro mi aspetto una ulteriore crescita".

LAPADULA - "Servirebbe un Lapadula in ogni ruolo? La concorrenza fa sempre bene a squadra e giocatori. L'ingresso di Gustavo Gomez nei tre minuti finali con la Sampdoria deve essere preso da esempio, perché anche tre minuti possono essere importanti".

PSICOLOGIA E BACCA - "Montella psicologo? Quando si vince, certe scelte risultano vincenti e viceversa. Su Bacca qualcosa ho studiato, ma non è detto che io l'abbia letto su qualche libro".

CHAMPIONS LEAGUE - "Cosa significa per il Milan restare lontano dalla Champions League? Non è un pensiero che faccio, in questo momento è ancora presto per guardare la classifica".

BERLUSCONI - "Se ho sentito Silvio Berlusconi? No, negli ultimi giorni non l'ho sentito, ma ogni giorno sento Galliani e mi viene trasmessa la presenza anche attraverso di lui".

LA NUOVA PROPRIETA' - "La cosa importante è che la società attuale è presente, ha pagato gli stipendi e quindi è solida  - ha spiegato Montella protagonista odierno delle News Milan - Per adesso mi rapporto con felicità e orgoglio a questa società, poi vedremo come sarà il futuro".

BACCA CAPOCANNONIERE - "La classifica cannonieri è relativa, credo sia più importante avere un rendimento da capocannoniere che vincere la classifica. Io non l'ho mai vinta ma avevo la media-gol più alta in Serie A. Per Bacca parlano i numeri".

'DERBY' CON LA LAZIO - "Se da ex romanista sentirò il derby con la Lazio? Non so, vedremo domani. E' sempre divertente incontrare i laziali, in città sono sempre stato accolto bene da loro".

seguono aggiornamenti




Commenta con Facebook