• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Milik, il polacco suona sempre due volte

I CRAQUE DEL MOMENTO - Milik, il polacco suona sempre due volte

L'attaccante del Napoli è già arrivato alla sua terza doppietta stagionale


Milik decisivo ©Getty Images
Maurizio Russo

19/09/2016 14:25

I CRAQUE DEL MOMENTO MILIK NAPOLI / NAPOLI - Dove potrà arrivare il Napoli senza Higuain? E' ancora presto per poter rispondere a questa domanda. Ma chi pensava che senza il 'Pipita' la squadra di Sarri si sarebbe perduta finora è stato smentito dai fatti. I partenopei hanno iniziato il campionato meglio della passata stagione: primo posto solitario in Serie A con 10 punti contro l'undicesima posizione di un anno fa con la metà dei punti conquistati. E, soprattutto, miglior attacco del campionato trascinato dai gol di Arkadiusz Milik. Perché colui il quale è stato chiamato a rimpiazzare Higuain ad oggi non solo non sta facendo rimpiangere il centravanti argentino, ma sta tenendo una media-gol superiore a quella che portò al record della passata stagione.

SOLO DOPPIETTE - Quattro gol in quattro partite. Milik ha avuto un impatto devastante con la Serie A. E se si considera che ha giocato soltanto una di queste quattro gare per intero, la media realizzativa del bomber polacco è ancora più impressionante: una rete ogni 56 minuti! L'ex Ajax sembra conoscere a memoria la tabellina del 2: per ora con il Napoli ha realizzato sempre e soltanto doppiette. A quella contro il Milan al suo esordio ufficiale al 'San Paolo' ha fatto seguito quella dell'ultimo week end contro il Bologna. In mezzo l'altro doppio centro, stavolta in Champions League, rifilato in trasferta alla Dinamo Kiev. 

ITALIA NEL DESTINO - E dire che Milik avrebbe potuto vestire un'altra maglia questa estate, sempre in Italia. Già, perché l'attaccante polacco è stato al centro di diverse trattative di calciomercato che hanno coinvolto club di Serie A. Dapprima la Lazio, che voleva farne l'erede di Klose, poi la Juventus alla ricerca di un sostituto di Morata e infine l'Inter che ha pensato a lui come regalo a de Boer con cui ha vinto tanto nell'Ajax. E invece l'ha spuntata il Napoli. Scelta davvero azzeccata.




Commenta con Facebook