• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Icardi leader dell’Inter. Vero Paloschi cercasi

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Icardi leader dell’Inter. Vero Paloschi cercasi

Top e Flop della 4° giornata secondi i voti dei nostri inviati


Icardi © Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorebetto

19/09/2016 07:30

PAGELLONE ICARDI PALOSCHI / MILANO  - Il week-end lungo della Serie A ribalta le certezze della Juve, che perde per 2-1 contro una grande Inter e cade dinanzi a una prestazione da trascinatore di Mauro Icardi, autore di un gol e un assist. Al venerdì, i cugini rossoneri avevano battuto la Sampdoria grazie a un’altra prestazione da trascinatore: quella di Carlos Bacca.  Doppietta, invece, per l’altro grande attaccante di giornata: Arkadiusz Milik, che stende il Bologna e riporta il Napoli in testa alla Serie A. Marco Borriello segna il quarto gol in campionato (tutti contro le sue ex) e regala la prima vittoria al Cagliari, mentre Paloschi non riesce a sbloccarsi sbagliando dal dischetto il possibile gol del pari. Gregoire Defrel trascina il Sassuolo, che sarebbe primo se non fosse per la sconfitta a tavolino contro il Pescara. Nel match ta neroverdi e Genoa, Veloso rovina un buon match con un rosso ingenuo.

TOP

5. Defrel (Sassuolo) – Momento d’oro: secondo gol in Serie A, terzo in stagione dopo quello all’Athletic Bilbao in Europa League. Si guadagna anche il rigore con cui il Sassuolo passa in vantaggio contro il Genoa. VOTO 7,5

4. Bacca (Milan) – Entra al 64’ dopo una settimana di tensioni con Montella e la sua presenza in campo cambia l’inerzia della partita. Non solo, ovviamente. E’ lui a segnare la rete dell’1-0 a cinque minuti dalla fine. Se i risultati sono questi, ben vengano i rimbrotti di Montella. VOTO 7,5

3. Borriello (Cagliari) – Doppietta da tre punti nella prima vittoria stagionale del Cagliari. Prima una deviazione splendida su assist di Joao Pedro, poi una punizione che piega le mani a Berisha. Dopo quelli a Genoa e Roma, l'Atalanta è la terza ex su cui Borriello mette una tacca e mercoledì sera c’è la Juve… VOTO 8

2. Milik (Napoli) – Higuain chi? Milik entra e risolve i problemi del Napoli che ha segnato 13 dei 14 gol stagionali con il polacco in campo. Ci mette 17 minuti per segnare la doppietta che stende il Bologna e porta il Napoli in testa. VOTO 8

1. Icardi (Inter) – Prestazione non solo da bomber, prestazione da leader. Finalmente un Icardi che si sbatte per tenere su il pallone e fare a spallate con gli avversari, ecco Icardi che fa il trascinatore. Gol e assist contro la Juve, prestazione a tutto tondo. L’Inter è ai suoi piedi. VOTO 8

 

FLOP

5. Armero (Udinese) – Una sua disattenzione spiana la strada alla rete decisiva di Cacciatore che infila da tre passi. In più, non mette un cross. VOTO 4,5

4. Miguel Veloso (Genoa) – Partita nemmeno da buttare la sua contro il Sassuolo; peccato, però, che all’ 81’ si faccia espellere ingenuamente e per un brutto fallo col piede a martello su Matri. VOTO 4,5

3. Krafth (Bologna) – Insigne e Strinic lo mandano in bambola più di una volta. Si fa sorprendere anche da Zielinski: costretto al fallo da ultimo uomo, viene espulso nel finale. VOTO 4

2. Asamoah (Juventus) – Dopo il mezzo flop contro il Siviglia, ecco il botto definitivo. Allegri lo preferisce a Lemina con Pjanic davanti ala difesa. E' il peggiore in campo, non ne azzecca una e perde il pallone che manda in porta Perisic. VOTO 4

1. Paloschi (Atalanta) – Ancora a secco in campionato l’ex Chievo e Swansea, che non segna nemmeno su calcio di rigore. Il suo errore dagli undici metri condanna l’Atalanta che poteva portarsi sull’1-1 nel primo tempo. Evanescente per il resto della partita. Ci hanno rimandato un altro Paloschi? VOTO 4

 




Commenta con Facebook