• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > InstaCM.IT > FOTO CM.IT ZONA MISTA - Lazio-Pescara, Parolo vuole una squadra compatta

FOTO CM.IT ZONA MISTA - Lazio-Pescara, Parolo vuole una squadra compatta

Il centrocampista ha commentato la vittoria della sua compagine


Parolo (Calciomercato.it)
Dall'inviato Valerio Cassetta

17/09/2016 21:04

FOTO CM.IT ZONA MISTA PAROLO / ROMA - Marco Parolo analizza la vittoria della sua Lazio contro il Pescara. Il centrocampista è intervenuto in zona mista, dove era presente il nostro inviato: "Se faccio gol io e fa gol Immobile la partita si mette nel verso giusto. Il Pescara ha avuto l'occasione del rigore, la nostra unica disattenzione. La Lazio ha fatto una grande partita, l'abbiamo preparata bene. Tutti in campo sapevamo cosa fare: gli attaccanti hanno corso tanto, Felipe ha fatto il quinto con sacrificio e qualità. Nell'1 contro 1 è devastante. Sono contento per l'esordio di Murgia. Noi vecchi abbiamo il compito di fare da esempio e i giovani hanno l'obbligo di seguirci. Non vogliamo fare i fenomeni ma cerchiamo di far capire cosa vuol dire far parte di una squadra". 

LA SQUADRA - "Dobbiamo essere una cosa unica. Lo spogliatoio sa che per vincere bisogna pedalare. La dimostrazione è la Juventus, ognuno corre per l'altro. Si tolga dalla testa chiunque pensa di vincere da solo. Sono contento per Milinkovic che ha fatto entrambe le fasi e si è mosso bene. Inzaghi ha grande personalità, cattiverai e voglia di far bene. Quando parla si carica, vi contagia con la sua passione e ci trasmette la carica. Dice a tutti quelli che pensa e gioca chi merita".

CAMBIO MODULO - "È stimolante, vuol dire che siamo grandi giocatori e dobbiamo adattarci. Deve essere un nostro vantaggio. Il mister si muove in base alla squadra che affronta. Keita si è inserito nel modo giusto, oggi è entrato e ha dato il suo contributo. Dal primo all'ultimo dobbiamo avere la stessa mentalità e voler correre anche per portare le borracce. Crederci tutti insieme, questo è l'imperativo. Per Milano fiducioso, se giochiamo così possiamo fare bene. La mia occasione? Ho pensato di tirare forte, ma è finita alta. Non è andata. Nel primo tempo abbiamo avuto 4/5 palle gol. Siamo pericolosi quando facciamo quello che ci chiede il mister, dobbiamo continuare così".

 

M.D.A.




Commenta con Facebook