• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Sampdoria-Milan, Montella ritrova il sorriso: "Grande prova di forza! Quel confronto con Bacca..."

Sampdoria-Milan, Montella ritrova il sorriso: "Grande prova di forza! Quel confronto con Bacca..."

Le parole del tecnico rossonero dopo la vittoria di misura al 'Ferraris'


Vincenzo Montella ©Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

16/09/2016 23:15

SAMPDORIA MILAN MONTELLA BACCA / GENOVA - Ci pensa Carlos Bacca a spazzare le polemiche e cancellare il ko interno con l'Udinese. Il Milan riparte nel segno del colombiano, lasciato in panchina dopo il confronto col tecnico Vincenzo Montella in allenamento, ed al termine dell'incontro l'allenatore rossonero commenta ai microfoni di 'Sky': "Ha segnato un gol alla Montella? Grande gol, grande movimento. Se l'è preparata bene. Era inusuale che la squadra avesse avuto tre occasioni con lui nel secondo tempo e che sia arrivato a segnare solo alla terza, poteva segnare alla seconda. E' stata una gara difficile, lo sapevamo. Grandi complimenti vanno alla Samp. La squadra ha giocato con orgoglio, non ha subito la fatica, ha vinto con una grande prova di forza. Non era facile avere un approccio del genere nel secondo tempo, nel primo abbiamo un po' subito. Credo che nella ripresa il Milan abbia meritato la vittoria".

Montella, poi, prosegue: "Contento di aver messo Bacca in panchina o pentito? Son contento di aver fatto giocare Lapadula che ha fatto un'ottima prestazione, si è dato molto da fare, ha giocato per la squadra. Sono contento poi per Bacca che è entrato con la giusta determinazione, la giusta voglia di fare, ha messo in campo le sue caratteristiche e la squadra l'ha messo in condizione di arrivare due volte davanti al portiere più una che se l'è creata lui. Credo che ci sia davvero la soddisfazione di avere giocatori che entrano dalla panchina e risolvono le partite. La gara di martedì? Adesso c'è poco tempo per pensare alla prossima. la squadra deve essere orgogliosa della prestazione e della partita, ma devono ricordarsi cosa hanno messo in campo oggi per vincere. Questo è fondamentale perché con questa determinazione e questa voglia si possono fare grandi cose. Com'è andato il confronto con Bacca? Voi difficilmente vi sbagliate, potreste sbagliare adesso però (ride, ndr). Bacca e Lapadula insieme? Per caratteristiche possono coesistere, poi dipende dall'economia della squadra, da cosa chiedi agli altri giocatori. In linea generale dico sì, ma sicuramente uno dietro o vicino l'altro. Il compito dell'allenatore è trasmettere le proprie idee tattiche e comportamentali. Quando prendo una squadra voglio far crescere più giocatori possibile perché penso sia questo il compito di un allenatore. Ci provo con tutte le mie forze".

Infine la chiosa: "Niang? Dà profondità, fisicità, l'uno contro uno esterno. Dalla parte opposta abbiamo Suso e Honda che si assomigliano, quindi diciamo che è agevolato anche dalle caratteristiche degli altri. Comunque è cresciuto molto dal punto di vista della concentrazione e sono contento di come si sia approcciato per crescere e può fare ancora molto. Donnarumma? Lo guardo e penso che ha l'età di mio figlio e penso che sto diventando grande anch'io. Mio figlio è più basso e ha deciso di studiare e ne sono orgoglioso (ride, ndr)".




Commenta con Facebook