• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Hapoel Be'er Sheva, de Boer: "Ho visto cose che volevo! Juve? Ecco cosa serve"

Inter-Hapoel Be'er Sheva, de Boer: "Ho visto cose che volevo! Juve? Ecco cosa serve"

L'allenatore dei nerazzurri fa il punto: "Giochiamo ogni tre giorni, devo gestire la mia rosa"


Frank de Boer © Getty Images

15/09/2016 23:25

INTER HAPOEL BE'ER SHEVA EUROPA LEAGUE POST PARTITA DE BOER / MILANO - Frank de Boer si presenta ai microfoni di 'Sky Sport' dopo la debacle patita oggi dalla sua Inter contro l'Hapoel Be'er Sheva. Le parole del mister olandese sono ben chiare: "Prima di tutto sono dispiaciuto per come è andata la gara e per i tifosi venuti oggi allo stadio. Abbiamo perso troppi palloni, poi siamo riusciti anche a riprendere la gara in mano con il palo di Eder e qualche altra occasione. Dopo il gol dell'Hapoel abbiamo perso la testa come successo contro il Pescara; avevo fiducia nei ragazzi e pensavo si potesse pareggiare. Eravamo in controllo e non mi spiego perché abbiamo avuto questo calo dopo la loro rete".

JUVENTUS - "Come ho detto prima, nei primi venti minuti abbiamo fatto male poi però abbiamo controllato noi la gara. Sono certo che se crediamo in noi stessi fino in fondo, non perdendo la concentrazione, faremo bene con la Juve".

TURNOVER - "Alcuni devono riposare ed oggi pensavo che fosse una buona occasione per chi sta giocando poco. Abbiamo qualità ed ero sicuro che oggi avremmo preso i tre punti. Non possiamo prenderci troppi rischi come con Miranda, tornato dal Brasile in fretta".

BROZOVIC - "Io sono certo che volesse dare il massimo oggi. E' stato un po' sfortuntato, ma ha dimostrato di avere qualità, però dovrà continuare a lavorare duro per tornare al massimo".

L'allenatore poi risponde direttamente ad Adani che sosteneva un ritardo di apprendimento da parte della rosa: "E' il tuo pensiero non il mio. Abbiamo perso palla molto facilmente e dobbiamo migliorare in questo. Controlleremo meglio la partita, ma se ne perdi così tanti come nel primo tempo poi diventa dura. Oggi ho visto cose che volevo vedere dai miei giocatori".




Commenta con Facebook