• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Savicevic: "Milan, il declino è partito da Ibra e Thiago Silva. La Juve e Jovetic..."

Serie A, Savicevic: "Milan, il declino è partito da Ibra e Thiago Silva. La Juve e Jovetic..."

Il 'Genio' ha parlato del campionato italiano nel giorno del suo 50esimo compleanno


Ibrahimovic in rossonero © Getty Images

15/09/2016 08:22

SERIE A INTERVISTA A DEJAN SAVICEVIC SU LA GAZZETTA DELLO SPORT / MILANO - Nel giorno del suo 50esimo compleanno, l'edizione odierna de 'La Gazzetta dello Sport' propone una lunga intervista a Dejan Savicevic, ex calciatore - tra gli altri - del Milan e ora Presidente della Federcalcio del Montenegro. Calciomercato.it vi propone i passaggi salienti delle parole rilasciate dal 'Genio' al quotidiano sportivo italiano sulle ultime news Serie A e non solo.

IL MILAN SENZA BERLUSCONI - "Non ci posso credere. Ci metterò anni ad abituarmi che il Milan non è più di Berlusconi. Il Milan di oggi? Credo tutto sia cominciato quando il Milan ha venduto, o dovuto vendere, Ibra e Thiago Silva. Da duemila chilometri non posso giudicare, ma c’erano Cassano, Robinho e Pato che avrebbero potuto portare milioni. Ma quei due no. Ed è stato declino. Un giorno eravamo il primo club, il Barcellona e il Real di oggi, oggi non possiamo più spendere 80 milioni per un giocatore".

IL 10 - "Ai miei tempi era dura, noi 10 facevamo fatica perché comandava il 4-4-2 e gli allenatori non volevano cambiare. Io e Baggio soffrivamo. Oggi almeno, con il 4-2-3-1, c’è quel posto dietro la punta: io facevo l’esterno destro, mi sacrificavo. Ma vincevamo. Un 10 di oggi? Il più grande di sempre è Messi, Neymar può essere l’erede ma non al suo livello. Dybala è bravissimo, ma più che 10 è Montella: brava Juve".

LA JUVENTUS - "Sono sorpreso che la Juve abbia speso 90 milioni per Higuain. Di solito vendeva, Zidane, Vieri, non comprava. Sono tanti soldi per loro".

JOVETIC - "Ha dimostrato di essere un grande. Ha avuto infortuni al City ma all’Inter ha sbagliato Mancini: non può giocare da prima punta, è un 10 o può stare a sinistra del 4-3-3".

S.D.

 




Commenta con Facebook