• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Europa league > Inter-Hapoel Be'er Sheva, de Boer: "Sui giornali si parla tanto della Juve ma..."

Inter-Hapoel Be'er Sheva, de Boer: "Sui giornali si parla tanto della Juve ma..."

Il tecnico incontra i cronisti alla vigilia dell'esordio in Europa League


Frank de Boer ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

14/09/2016 13:40

INTER HAPOEL BE'ER SHEVA CONFERENZA STAMPA DE BOER / MILANO - Dopo aver conquistato la prima vittoria in Serie A, la nuova Inter di Frank de Boer fa il suo esordio in Europa League. Di fronte ci saranno gli israeliani dell'Hapoel Be'er Sheva, avversario sulla carta abbordabile, ma che può nascondere diverse insidie. Ed alla vigilia della sfida, il tecnico nerazzurro incontra la stampa in conferenza per fare il punto sulle ultime news Inter. Calciomercato.it sta seguendo in diretta l'evento.

OBIETTIVO - "Vogliamo i primi 3 punti, è importante proseguire il cammino iniziato col Pescara. Vogliamo vincere tutte le gare in casa".

L'AVVERSARIO - "La tecnologia è molto avanzata e così si può analizzare ogni squadra. Rispetto ogni avversario che affrontiamo in campo. Loro sono stati molto vicini a qualificarsi per la Champions League, sbagliando un rigore al 90'. Significa che hanno qualità".

LA PARTITA IN CAMPIONATO CONTRO LA JUVENTUS - "Sui giornali si parla tanto del match con la Juve, ma per noi la partita più importante è sempre la prossima. Siamo concentrati sulla partita europea e sul conquistare 3 punti molto importanti".

LA PARTITA COL PESCARA - "Abbiamo controllato la partita a Pescara, creando diverse occasioni ma concedendone anche troppe. Abbiamo giocato molto bene 20 minuti, ma dobbiamo farlo per 90".

SENSAZIONI - "E' chiaro che dopo una vittoria l'atmosfera sia diversa. Abbiamo ottenuto il risultato di un lavoro duro. Dobbiamo continuare a vincere per avere un'atmosfera ancora migliore e l'unico modo è quello di lavorare duro".

ICARDI - "E' un calciatore importante per me, come tutti. Lui, come tutti gli altri mi deve dimostrare di voler migliorare ogni giorno, in campo e in allenamento. Lui è il finalizzatore, ma gli altri devono creare le occasioni. Se Handanovic non avesse fatto quelle parate a Pescara staremmo parlando di tutta un'altra partita".

MILAN - "E' vero non è bello vedere figure valide che vanno in altri club ma credo che abbiamo qualità del nostro scouting. Non mi preoccupa, è una loro scelta che io rispetto".

FORMAZIONE - "Non rispondo, devo ancora dirlo ai calciatori". 

PESCARA - "Alcune parti abbiamo fatto bene, altri meno. Tutta la squadra deve leggere meglio delle situazioni. La seconda fase di costruzione se si perde la palla davanti ci sono 8 calciatori che possono recuperare, altrimenti ce ne sono solo quattro e si creano delle difficoltà". 

 




Commenta con Facebook