• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Trezeguet: "Higuain un vincente. Ora si punta alla Champions"

Juventus, Trezeguet: "Higuain un vincente. Ora si punta alla Champions"

L'ex bomber bianconero ha analizzato l'avvio di stagione della truppa di Allegri


Trezeguet ©Getty Images

13/09/2016 00:13

JUVENTUS TREZEGUET HIGUAIN / MILANO - Ospite negli studi di 'Tiki Taka', David Trezeguet, ex bomber della Juventus, ha analizzato l'avvio di stagione della truppa di Allegri e non solo. Queste le sue parole: 

HIGUAIN - "Sta tornando in forma e sta iniziando a mostrare tutto il suo valore. La Juventus ha preso una grande decisione acquistandolo. Non lo scopriamo certo ora: è da anni che ha dimostrato di essere un calciatore vincente. Ora sta cercando di ritornare al top e diventare un grande calciatore anche coi bianconeri". 

SOGNO CHAMPIONS - "Penso che la Juventus non si possa nascondere su questo obiettivo molto chiaro: gli investimenti parlano chiaro. Di certo l’etichetta di dover vincere per forza può essere pesante, ma sono convinto che i bianconeri abbiano una rosa competitiva e possono competere per la vittoria". 

ROSA - "Con gli acquisti estivi la squadra è diventata ancora più solida. In Champions affronti i migliori giocatori europei ma sono certo che la Juventus, dall'alto della sua storia, voglia puntare a vincere il trofeo. E gli ultimi arrivi lo confermano".

ALLEGRI - "E' un allenatore straordinario, unico: la scelta giista della società che deve tenerlo molto stretto!"

IDOLI - "Ho sempre avuto un debole per Batistuta ed ho avuto la fortuna di poterlo affrontare in Serie A". 

TOTTI - "A lui devo fare soltanto i complimenti. E' un giocatore grandissimo che ha dato tantissimo alla Roma. E' un esempio per i più giovani e sicuramente il giorno in cui si ritirerà il calcio italiano perderà uno dei monumenti più grandi".

IMMOBILE - "L'ho visto fin da giovane: aveva la voglia di spaccare sempre. In Italia il livello sta crescendo, tornando quello di una volta". 

D.G.




Commenta con Facebook