• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > LA MOVIOLA DI CM.IT: Da rigore il contatto Bacca-Angella, Skriniar tocca Dzeko

LA MOVIOLA DI CM.IT: Da rigore il contatto Bacca-Angella, Skriniar tocca Dzeko

In attesa di Empoli-Crotone, ecco il riepilogo dell terza giornata di Serie A


Carlos Bacca © Getty Images
Emiliano Forte

12/09/2016 07:30

MOVIOLA, BACCA DZEKO / MILANO – Non sono mancati i casi da moviola nell'ultimo turno di campionato, a partire da Juventus-Sassuolo giocata sabato sera dove entrambe le formazioni hanno protestato per degli interventi dubbi in area di rigore. In particolare, Di Bello non ha convinto sul contatto Gazzola-Pjanic in area neroverde e sul mani di Giorgio Chiellini in area bianconera. In Milan-Udinese molte proteste per un intervento dubbio di Angella su Bacca, pronto a ricevere il pallone a pochi passi dalla porta. Calvarese non interviene e grazia il difensore friulano. Episodio clou della terza giornata di Serie A l'entrata di Skriniar su Dzeko (sanzionata da Giacomelli), che ha permesso alla Roma di battere la Sampdoria nei minuti di recupero.

 

JUVENTUS-SASSUOLO 3-1, arbitro Di Bello 5,5 Qualche incertezza di troppo in un match molto corretto e con il risultato praticamente mai in bilico. Sul gol del 3-0 firmato da Pjanic, Dybala è in posizione di offside ma non ostacola gli avversari e non tocca il pallone quindi la rete è regolare. E' il minuto 56 quando Gazzola interviene in area su Pjanic in maniera scomposta; Di Bello non interviene ma c'era il rigore per i padroni di casa. Una decina di minuti più tardi, Lichtsteiner, a pochi passi da Consigli, non riesce a calciare per l'intervento di Acerbi sul pallone, con l'arbitro che fa bene a lasciar correre nonostante le proteste dello svizzero della Juventus. Nel corso del 73esimo, Chiellini in area intercetta con una mano un colpo di testa di Iannello: la distanza è ravvicinata ma il braccio del difensore bianconero è largo dunque manca un rigore anche al Sassuolo.

 

PALERMO-NAPOLI 0-3, arbitro Massa 6Due gli episodi da analizzare: il primo vede protagonisti Milik e Rajkovic, con quest'ultimo che nel corso del minuto 27 entra in contatto con l'attaccante del Napoli in area rosanero sugli sviluppi di un cross. Milik, sbilanciato, non riesce ad arrivare sul pallone ma il contatto non è tale da richiedere un intervento di Massa. Trascorrono pochi minuti ed ecco il secondo episodio, con Embalo che cade in area dopo l'intervento deciso di Insigne. Anche in questo caso è corretta la scelta del direttore di gara che lascia correre.

 

BOLOGNA-CAGLIARI 2-1, arbitro Abisso 6Dopo 55 minuti gli ospiti rimangono in 10 per l'espulsione di Storari che in uscita commette fallo su Krejci lanciato a rete. L'entrata è chiaramente irregolare e Abisso non può fare altro che mostrare il rosso al portiere del Cagliari.

 

MILAN-UDINESE 0-1, arbitro Calvarese 5Nel finale i rossoneri recriminano per un contatto in area friulana tra Bacca e Angella, con il colombiano che da ottima posizione cade a terra senza riuscire ad arrivare su un pallone calciato in area da Honda. Dalle immagini si vede il giocatore dell'Udinese che in ritardo sbilancia l'avversario impedendogli così di arrivare sul pallone. Manca dunque un penalty in favore del Milan.

 

CHIEVO-LAZIO 1-1, arbitro Orsato 6,5Efficace la direzione di Orsato in un pomeriggio molto caldo dove è stato concesso anche il “cooling break” per permettere ai giocatori di dissetarsi. Nella ripresa la gara si accende, con il fischietto della sezione di Schio che mantiene il controllo con autorevolezza e precisione.

 

ATALANTA-TORINO 2-1, arbitro Mariani 5,5 – Giusto concedere il tiro dal dischetto all' Atalanta per l'intervento falloso di De Silvestri che sgambetta Gomez in piena area. Rigore poi messo a segno da Kessie. Severo il giallo mostrato a Pinilla per simulazione. Qualche sbavatura di troppo nell'arco della gara per il fischietto romano.

 

ROMA-SAMPDORIA 3-2, arbitro Giacomelli 5,5Da analizzare il contatto Skriniar-Dzeko nei minuti di recupero che decide la sfida dell'Olimpico. Nell'azione il giocatore della Sampdoria entra in contatto con l'attaccante della Roma che finisce a terra accentuando la caduta. Il tocco è lieve ma rimane l'ingenuità di Skriniar che, a tempo ormai scaduto, doveva evitare un intervento così rischioso in piena area. Giacomelli punisce la sua leggerezza con un penalty non limpido ma che ci può stare.

 

PESCARA-INTER 1-2, arbitro Damato 6Dirige senza affanni un match giocato a viso aperto ma sostanzialmente corretto. Non si segnalano episodi contestati nell'arco dei 90 minuti.




Commenta con Facebook