• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-UDINESE

PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-UDINESE

Paletta e Felipe sono insuperabili. Bacca e Bonaventura sembrano stanchi, Perica decisivo e fortunato


Bacca e Felipe ©Getty Images
Stefano Carnevali

11/09/2016 17:05

Ecco le pagelle e il tabellino di MILAN-UDINESE: 

 

MILAN

Donnarumma 6 - Qualche parata e qualche uscita. Sicuro. Nessun intevento nel secondo tempo. Battuto dalla devizione di Abate.

Abate 5 - Buoni movimenti, ma è meno coinvolto nel gioco rispetto al solito. Suo malgrado protagonista sfortunato e maldestro del gol di Perica. 

Paletta 7 - Si riprende il posto da titolare e gioca un primo tempo di grande concretezza. Impeccabile anche nella ripresa. 

Romagnoli 6,5 - Comincia con qualche incertezza di fronte ai movimenti di Thereau e alla prestanza di Zapata. Salva con grande bravura al 48', sbilanciando Felipe pronto al tapi-in vincente. Il secondo tempo è molto più 'sostanzioso'. Chiusura decisiva anche al 27', sul cross di Hallfredsson.

Antonelli  5,5 - Scalza il tremebondo De Sciglio e spinge fin dal 1’. Poca qualità in troppe giocate, però. Tremendo l’errore al cross al 18’. Esce per infotunio. Dal 53' De Sciglio 5,5 - Non entra bene in partita. Poi cresce un po, ma spinge molto poco. 

Poli 5,5 - Non rischia nulla e corre tantissimo, ma il suo apporto non è mai incisivo per il Milan. Troppa poca qualità. Dall'85' Lapadula SV -.

Montolivo 6 - Controllato da vicino da De Paul, si disinteressa spesso della fase di costruzione e si spende  soprattutto in protezione della difesa. Gioca una partita attenta e coraggiosa, regalando anche qualche buona giocata. Più timido nel secondo tempo. 

Sosa 6,5 - Mezz’ala sinistra atipica: si abbassa di frequente per far cominciare l’azione del Milan. Buoni movimenti, tocchi preziosi. Al 33’ colpisce una traversa clamorosa e ha la forza di inseguire il contropiede dell’Udinese, effettuando la chiusura decisiva. Un po' meno presente nella ripresa. Dal 79' Honda 5,5 - Ha qualche occasione, ma non è brillante. Molle. 

Suso 6 - Armero è veloce, ma non ha grande attitudine difensiva: lo Spagnolo lo sa e lo punta a ripetizione. Da subito una delle fonti di gioco migliori del Milan. Cala nel secondo tempo: più errori e meno imprevedibilità. 

Bacca 5 - Pesante. I viaggi intercontinentali non gli hanno certo giovato. Peccato, perché dà l’impressione, per una volta, di essere maggiormente coinvolto nel gioco della squadra. Non pervenuto nella ripresa. 

Bonaventura 5,5 - L’uomo ‘totale’ del Milan torna nel tridente offensivo. Gioca un primo tempo positivo, ma tutt'altro che brillante. Al 24’ ha una grande occasione, ma gli capita sulla testa: un fondamentale che proprio non possiede. Ancora di testa, nella ripresa, provoca l'unica parata di Karnezis. Sembra già stanco. 

All. Montella 4,5 - Senza Kucka e Niang squalificati e privo di Mati Fernandez, Bertolacci e Zapata infortunati, Montella compie comunque delle scelte significative: l’esperienza di Paletta vince il ballottaggio con la forza di Gomez e il propositivo Antonelli prende il posto del sempre pallido De Sciglio. La squadra parte bene, con grande aggressività, ma la manovra è troppo lenta per scardinare un’Udinese ben messa in campo. Nella ripresa la staticità è ancora più marcata. Alla prima occasione concessa, poi, il Milan prende gol. Cambi effettuati tardi e non ripsondenti delle necessità della partita. 

 

UDINESE

Karnezis 6 - Poche parate anche se di palloni, dalle sue parti, ne schizzano numerosi. Fortunato al 33’: è battuto, ma la traversa lo salva. Nel secondo tempo un paio di uscite e una sola vera parata comoda. 

Widmer 6 - Bonaventura non sfonda anche per merito suo. Contrappasso: poca spinta. 

Danilo 6,5 - Controlla Bacca con buona efficacia. Pomeriggio senza eccessivi rischi. 

Felipe 7 - Deve sfiancarsi tra Bacca e Suso (che troppo spesso scappa ad Armero), ma se la cava sempre. Con il passare dei minuti diventa padrone della propria area. Autorevole. 

Armero 5,5 - Soffre da subito Suso e non lesina gli interventi duri per frenare lo Spagnolo. Con il passare dei minuti, più protetto, soffre meno. 

Badu 6,5 - Tanta intensità e grande recupero su Bacca al 17’. Un buon primo tempo. Ripresa meno convincente. 

Kums 5,5 - Esordio in Serie A, schierato per dettare i tempi e creare gioco. In avvio fatica molto, perché il Milan fa la partita e lui è principalmente costretto a inseguire. Denuncia anche una condizione approssimativa. Secondo tempo meno complicato, ma resta comunque sotto tono.

Hallfredsson 6,5 - Dovrebbe capire le difficoltà di Armero e cercare di proteggerlo maggiormente, invece lo fa solo a sprazzi. Migliora con il passare dei minuti. Al 20' della ripresa ha la miglior occasione per i suoi. Nella ripresa è molto più positivo.

De Paul 6 - Incollato a Montolivo in fase difensiva. Tanta qualità, ma anche testa un po’ troppo bassa quando ha il pallone da gestire. Secondo tempo negativo. Dall'88' Angella SV -.

Thereau 6 - Nel primo tempo è il migliore dei suoi. Svaria su tutto il fronte dell’attacco creando sempre qualche problema alla difesa del Milan. Non convince però Iachini, forse perché appare molto nervoso. Dal 60' Perica - 6,5  Vivace e rapido. Nello spazio riesce sempre a essere pericoloso. Spesso, però, sceglie la giocata sbagliata. Con non poca fortuna decide il match.

Zapata 6 - Con il suo fisico possente riesce sempre a dare fastidio ai difensori avversari. Gli manca sempre l’incisività necessaria. Dall'85' Matos - SV

All. Iachini 6,5 - Schiera una formazione per giocare la partita a viso aperto, gettando subito nella mischia la qualità di Kums in mezzo al campo, senza rinunciare all’estro di De Paul e alle due punte. La disposizione tattica è pregevole: sa reggere l’urto del Milan - la cui manovra è molto compassata - e consente ripartenze ficcanti. Secondo tempo di puro (e agevole) contenimento, fino al colpaccio di Perica. 

 

Arbitro: Calvarese 5 - Primo tempo semplice, in cui sbaglia comunque qualcosa: non vede un fuorigioco di Bacca (comunque fermato da Danilo) e non dà al Milan un calcio d’angolo per il tocco di Karnezis sul tiro di Paletta da lontano. Grazia De Paul al 45’: il suo fallo tattico meritava il giallo. Altre leggerezze in avvio di ripresa: non ravvisa un'evidente spinta di Widmer su Bonaventura. Lamentele del Milan al 49': Angella affonda Bacca in area con un tocco non pesante, ma evidente: probabilmente poteva essere calcio di rigore. 

 

TABELLINO

MILAN-UDINESE 0-1

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, Antonelli (53' De Sciglio); Poli (85' Lapadula), Montolivo, Sosa (79' Honda); Suso, Bacca, Bonaventura. All. Montella. A DISP: Vangioni, Lapadula, Ely, Gabriel, Gomez, Calabria, Pasalic, Locatelli, Plizzari, Luiz Adriano. 

UDINESE (4-3-1-2): Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Armero; Badu, Kums, Hallfredsson; De Paul (88' Angella); Thereau (65' Perica), Zapata (85' Matos). All. Iachini. A DISP: Adnan, Balic, Scuffet, Wagué, Fofana, Ewandro, Penaranda, Jankto, Kone. 

Arbitro: Calvarese

Marcatori: 88' Perica 

Ammoniti: 29’ Bacca (M); 34’ Felipe, 63' Badu, 73' Perica e De Paul, 95' Armero (U)

Espulsi

Note: Al 27’ Calvarese concede un ‘cooling break’ alle due squadre. 'Cooling break' anche al 26' s.t.




Commenta con Facebook