• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Chievo-Lazio, Inzaghi: "Keita dovrà riconquistare la fiducia di tutti"

Chievo-Lazio, Inzaghi: "Keita dovrà riconquistare la fiducia di tutti"

L'allenatore biancoceleste ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match del 'Bentegodi'


Simone Inzaghi ©Getty Images

10/09/2016 13:48

CHIEVO LAZIO INZAGHI / ROMA - La Lazio è attesa dalla trasferta di Verona contro il Chievo. Simone Inzaghi presenta la sfida al cospetto della formazione di Maran: "Ci aspetta una gara complicata, contro una squadra intensa. Ci siamo preparati, anche se tanti erano via con le Nazionali - ha detto in conferenza stampa l'allenatore biancoceleste - Abbiamo parlato e visto alcune situazioni dello scorso Chievo-Lazio. Domani non dovrà fare i primi 20' come l'anno scorso. Concedono poco, dovremo esser bravi a sfruttare gli errori. Dovrà scendere in campo una buona. Penso che potremo fare bene". 

KEITA - "Penso che di Keita se ne sia parlato molto. E' finito il mercato, è rientrato in gruppo con lo spirito giusto. Si sta allenando molto bene, lo stiamo apprezzando tutti e si è messo a totale disposizione della squadra. Ora toccherà a lui, con il lavoro quotidiano. Sa che è importante avere la fiducia di tutti. Dovrà riconquistarla con le prestazioni. Per noi è un valore aggiunto".

NAZIONALI - "Sono orgoglioso di essere l'allenatore di tanti Nazionali. Biglia è tornato con un fuso orario da smaltire ma è abituato. L'ho visto bene in campo, sia ieri che oggi. Spero di poterlo schierare nel migliore dei modi".

FORMAZIONE - Scelte in difesa? Vedremo domani, dovrebbero partire de Vrij e Bastos insieme, poi andremo avanti e valuteremo di volta in volta. Sono contento, ci mancava un elemento come Luis Alberto, ha grandissima qualità. A livello di condizione è indietro. Non è nei convocati perché ha bisogno di altri allenamenti e trovare una condizione migliore per mettersi al pari dei compagni"

IMMOBILE E FELIPE - "Immobile l'ho trovato bene. Ha la fortuna di essere italiano, di aver giocato in Nazionale con alcuni dei nostri. Si è integrato velocemente, è un giocatore generoso che ogni allenatore vorrebbe allenare. Per la maglia lui dà tutto. Felipe Anderson? Si sta allenando bene, ascolta molto, le Olimpiadi gli hanno fatto bene".

G.M.




Commenta con Facebook