• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Montella: "Estate complicata, ora l'Europa. Caso Fernandez? Mi dispiace per il Cagliari"

Milan, Montella: "Estate complicata, ora l'Europa. Caso Fernandez? Mi dispiace per il Cagliari"

Il tecnico rossonero analizza l'ultimo mercato e fissa l'obiettivo stagionale


Vincenzo Montella ©Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

03/09/2016 09:16

MILAN MONTELLA MERCATO MATI FERNANDEZ CAGLIARI / MILANO - Mercato chiuso, parola al campo. Al termine di un'estate travagliata, il nuovo Milan di Vincenzo Montella è pronto a lasciarsi alle spalle i tormenti di una campagna acquisti complicata per concentrarsi sugli obiettivi da centrare. Come l'Europa, che il tecnico non vuole perdere: "Voglio che i miei calciatori si rendano conto di che cossa si scrive di loro. Ho chiesto che mi vengano consegnate tutte le valutazioni fatte dai giornali per stamparle e farle vedere ai diretti interessati. Verranno messe a Milanello, sarà un elemento molto motivante - racconta al 'Corriere dello Sport' - Sono convinto che c'è un terreno fertile dove posso seminare. I giocatori che ho sono i migliori, possono fare bene, lo stanno già facendo intravedere. Mercato? La situazione è stata resa complicata e difficile da vari fattori. Non era così facile lavorare in un contesto imprevedibile come quello che si è venuto a creare. In questo Milan in realtà ci sono giocatori che possono fare di più di quello che hanno fatto finora. C'è del materiale su cui lavorare. L'obiettivo minimo è sicuramente quello di migliorare quanto fatto in passato, diventare un gruppo sempre disposto a migliorare con il lavoro e sacrificio. L'obiettivo vero e concreto è rappresentato dalla zona Europa League. Io sono contento di allenare il Milan, sicuramente ci sono ancora notevoli margini di miglioramento".

Inevitabile un commento sul caso Mati Fernandez che ha scatenato il caos con il Cagliari: "Con Mati c'è sempre stato un rapporto splendido da tempo. Io l'avrei convinto con una telefonata? E' probabile che mi abbia chiamato anche lui, mi ha chiamato più volte di quelle che ho chiamato io. Mati desiderava venire al Milan. Mi ha convinto lui. Il Cagliari non l'ha presa bene? Mi dispiace, ma da parte nostra non c'è stato nessun ostruzionismo".

Montella, poi, parla anche ai microfoni di 'Premium Sport': "Berlusconi? È veramente appassionato, è dentro la realtà del Milan e trasmette entusiasmo e voglia di vincere attraverso le parole. Mi ha chiamato molte volte, l’ultima volta prima della gara col Napoli. Mi ha dato dei consigli molto preziosi, a me piace ascoltare e lui è sempre molto partecipe. De Boer? Intanto mi auguro che l’Inter arrivi dietro al Milan. Al di là di questo lui nel suo percorso ha dimostrarlo di essere un ragazzo molto intelligente oltre che un mister preparato. Sicuramente il campionato italiano è diverso da quello olandese: qui da noi ci sono molti tatticismi, le squadre ti conoscono di più e giocano sui tuoi punti deboli. Il mio consiglio è quello di farsi seguire da chi è all’Inter da più tempo, penso per esempio a Javier ZanettiDonnarumma? È impressionante per la sua tranquillità con cui vive questa notorietà e questa responsabilità".




Commenta con Facebook