• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > SPECIALE CM.IT - Calciomercato, da Icardi a Witsel: le trattative sfumate

SPECIALE CM.IT - Calciomercato, da Icardi a Witsel: le trattative sfumate

Il Napoli è stata la regina delle trattative sfumate. Seguono Juventus, Milan e Lazio


Icardi ©Getty images
Marco Di Nardo

01/09/2016 11:00

CALCIOMERCATO TRATTATIVE SFUMATE/MILANO - Come ogni sessione di calciomercato che si rispetti, anche questa finestra estiva 2016 potrebbe passare alla storia non solo per i grandi colpi registrati in entrata (Higuain e Pjanic alla Juventus, il ritorno di Benatia e l’arrivo di Milik in Serie A) ma anche per gli “affari sfumati”.

Se ci fosse un ipotetico scudetto da assegnare, allora, il Napoli, vincerebbe per distacco. Infatti, sono stati tanti gli affari sfumati per la società di De Laurentiis: da Klaassen a Lapadula (poi finito al Milan), da Vrsaljko a Tolisso, da Candreva a Witsel, da Pereyra a Santon, da Zaza a Kalinic, pasando al "no" deciso di Preziosi per Pavoletti, fino alla telenovela Icardi, conclusasi con un nulla di fatto. Soprattutto per quanto riguarda l'attaccante della Fiorentina, il Napoli ha provato, nell'ultimo periodo, a forzare la mano al punto da offrire 15 milioni più Gabbiadini. L'offerta è però stata rifiutata dal club viola, spingendo il club partenopeo a siglare, con l'ex Sampdoria, un nuovo accordo che gli ha consentito di rinnovare il contratto fino al 2021 a 3,1 milioni l'anno. Un rinnovo, che ha allontanato del tutto le sirene inglese dell'Everton che si era spinto ad offrire fino a 25 milioni per le prestazioni dell'attaccante napoletano. 

Quest’ultima sessione di calciomercato, non ha visto solamente il club di ADL veder sfumare vari acquisti. Infatti, insieme alla società partenopea c’è anche la Juventus. Fino a qualche giorno fa, i bianconeri erano convinti di mettere a segno il colpo Matuidì, ma dopo un gran tira e molla, il francese e' rimasto al Psg per volontà del presidente Al-Khelaïfi. Discorso per certi versi simile, è accaduto per Mascherano che, prima aveva dato l’assenso al trasferimento, salvo poi essere convinto dai blaugrana a rimanere alla corte di Luis Enrique. Ed è di pochi minuti fa la trattativa sfumata con lo Zenit per Axel Witsel proprio negli ultimi istanti di questa sessione di mercato con il giocatore che oggi aveva svolto le visite mediche in gran segreto.

Non è stato da meno neanche il Milan del duo Galliani-Montella con la trattativa per Musacchio, difensore argentino del Villarreal, che è durata per due mesi, ma non e' andata in porto. Trattativa che non è mai realmente decollata anche a causa della mancata partenza di Bacca al West Ham. Rinforzo in difesa saltato anche per la Roma di Luciano Spalletti che, dopo aver mancato un accordo di massima con il Real Madrid per Nacho, ha dovuto virare su Fazio e Vermaelen. La mancata qualificazione in Champions, inoltre, ha costretto i giallorossi a rinunciare ad un centrocampista di qualità come Borja Valero, sempre più nel cuore dei tifosi viola della Fiorentina. 

Capitolo a parte merita invece la Lazio: la società di Lotito, ha avuto più di un problema in questa caldissima estate, a cominciare dalla scelta del tecnico. Era stato scelto Prandelli, sedotto e abbandonato da Lotito, che ha virato con prepotenza su Bielsa. Quindici giorni di trattative serratissime, per arrivare finalmente ad un accordo, che alla fine non verrà rispettato - a detta del Loco - per mancanza di acquisti indicati in precedenza dallo stesso allenatore argentino. Giocatori, come ad esempio PatoAdriano e Thauvin che, dopo estenuanti trattative, hanno deciso di accettare le offerte rispettivamente di Villareal, Besiktas e Marsiglia. 

Fermarsi solo a queste sei società è riduttivo visto che, per tre mesi, ci sono stati calciatori ambiti e che, da un giorno all’altro erano certi di passare in un nuovo club. E’ il caso ad esempio di Diawara ex centrocampista del Bologna ad un passo dalla Roma, ma poi trasferitosi al Napoli, così come Giaccherini che, all’ultimo momento, ha scelto anche lui il Napoli facendo infuriare il Torino, ormai certo del suo arrivo. Non va dimenticato anche lo scontro di mercato di Juventus, Inter e Milan per Pjaca della Dinamo Zagabria, che alla fine ha accettato la proposta dei bianconeri. 

E come dimenticare il “caso” Caceres? L’ex difensore bianconero è stato ad un passo dall’Inter, dalla Roma e dalla Fiorentina, ad un passo però, perché l’ultimo gradino, non è stato mai salito. Insomma un'altra calda estate, che potrebbe essere ricordata come quella del “Vorrei ma non posso”.

 

Giocatore

Squadra di provenienza

Squadra interessata

Klaassen

Ajax

Napoli

Lapadula

Pescara

Napoli

Candreva

Lazio

Napoli

Witsel

Zenit

Napoli

Vrsaljko

Sassuolo

Napoli

Tolisso

Lione

Napoli

Pereyra

Juventus

Napoli

Santon

Inter

Napoli

Zaza

Juventus

Napoli

Kalinic

Fiorentina

Napoli

Pavoletti

Genoa

Napoli

Icardi

Inter

Napoli

Gabbiadini

Napoli

Everton

Matuidì

Psg

Juventus

Mascherano

Barcellona

Juventus

Musacchio

Villareal

Milan

Bacca

Milan

West Ham

Diawara

Bologna

Roma

Giaccherini

Sunderland

Torino

Caceres

Juventus

-

Nacho

Real Madrid

Roma

Borja Valero

Fiorentina

Roma

Adriano

Barcellona

Lazio

Pato

Chelsea

Lazio

Thauvin

Newcastle

Lazio

Pjaca

Dinamo Zagabria

Juventus




Commenta con Facebook