• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Hart e la pattuglia inglese in Italia. Da Platt e Cole: storie di top e flop

Serie A, Hart e la pattuglia inglese in Italia. Da Platt e Cole: storie di top e flop

I giocatori d'Oltremanica non sono mai stati fortunati in Italia


Joe Hart ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

30/08/2016 17:58

CALCIO SERIE A HART PLATT COLE BECKHAM BLISSETT / ROMA - Joe Hart è ormai il nuovo portiere del Torino. L'arrivo dell'ex estremo difensore del Manchester City rimpolpa la 'colonia' di calciatori inglesi che hanno calcato i campi della massima serie. Tantissimi in epoca pioneristica (con il ruolo di importare il football), meno nell'età moderna. Storia di tanti flop e di alcuni top. 

Il pensiero va subito a Joe Baker, talentuoso attaccante del Torino protagonista di tante scorribande con lo scozzese Denis Law in maglia granata. Una vera meteora che lasciò la città piemontese dopo una sola annata lasciando qualche rimpianto. Male l'attaccante del Milan Luther Blissett, dimenticabile nell'annata 1983-1984 così come le fugaci apparizioni rossonere di Mark Hateley e Ray Wilkins. In tempi recenti anche Ashley Cole con la maglia della Roma e Micah Richards con quella della Fiorentina hanno deluso le aspettative così come Ravel Morrison, oggetto misterioso in casa Lazio.

Della pattuglia inglese uno dei migliori è stato David Platt. Tra il 1991 e il 1995 ha vestito le divise di Bari, Juventus e Sampdoria regalando gol e collezionando due trofei. Più indietro nel tempo Jimmy Greaves e Gerry Hitchens, campione d'Italia con l'Inter e con un trascorso nel Torino. Apprezzabile anche Trevor Francis nella Sampdoria anni 80. Benino anche Paul Ince nella prima Inter di Massimo Moratti. Genio e sregolatezza per Paul Gascoigne alla Lazio. Ottimi ricordi anche per David Beckham al Milan nei due spezzoni delle stagioni 2008/2009 e 2009/2010.




Commenta con Facebook