• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-BOLOGNA

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-BOLOGNA

Belotti festeggia la chiamata di Ventura, Destro fantasma


Belotti ©Getty Images

28/08/2016 23:09

Ecco le pagelle di TORINO-BOLOGNA:

 

TORINO

Padelli 6 - Partita discreta con quasi nessun intervento impegnativo, dimostra comunque affidabilità e proverà a tenersi stretto i guanti da titolare nonostante i rumors di mercato sul suo conto. Incolpevole sul gol di Taider, con la conclusione troppo angolata da neutralizzare.

De Silvestri 7 - Macina km ed entra spesso nel vivo dell'azione sulla sua corsia. Ottimo impatto alla partita, negli schemi di Mihajlovic l'ex sampdoriano si trova a suo agio. Pennella con precisione millimetrica dalla destra il cross per Belotti che vale l'1-0.

Bovo 6,5 - Si lavora poco stasera, con il Bologna che non entra quasi mai con decisione in area di rigore. Lui pensa a tenere a bada Destro, riuscendoci anche per la scarsa vena del reparto offensivo avversario.

Castan 5.5 - Non è ancora in condizione e si vede, soffrendo in particolare le giocate in velocità. Sul pareggio del Bologna retrocede troppo lasciando a Taider ampio spazio per trovare la conclusione vincente.

Molinaro 6,5 - Si fa vedere soprattutto nei primi minuti quando guadagna spesso degli ingressi in area sulle accelerazioni, poi il Torino comincia a giocare per vie centrali e lui sparisce dal radar. Suo l'assist per il terzo gol di Belotti.

Benassi 7 - Con Mihajlovic deve fare un lavoro più di quantità e meno di qualità rispetto ai tempi di Ventura, e mettere i polmoni a disposizione della squadra è la sua specialità. Sigla l'assist di tacco (volontario o meno è da chiedere a lui) per il 3-1 di Martinez. Dal 69' Acquah 6,5 - Appena entrato si fa 30 metri in una folle corsa sparando in porta per il possibile 4-1 ma trova Mirante sulla sua strada. Può ambire sicuramente ad un posto da titolare.

Vives 7 - L'azione che sblocca il match parte dai suoi piedi: il mediano napoletano lancia sulla destra De Silvestri che pennella al bacio in mezzo per la testa di Belotti. Tenta un recupero disperato su Taider nell'1-1 felsineo ma evita il contatto per non concedere un fallo in zona pericolosa. Per il resto corre sempre senza sosta.

Baselli 6 - Gravissimo errore sul pareggio rossoblu: l'ex atalantino perde palla a centrocampo lanciando Taider verso la propria porta. Rimedia però con il 4-1 a dieci minuti dalla fine. Secondo squillo in altrettante giornate di campionato per lui

Iago Falque 6 – Un po’ troppo avulso dal gioco nel primo tempo, tocca più palloni nella ripresa ed uno di questi frutta la terza rete granata con il suo cross "modificato" di tacco da Benassi verso Martinez. Dal 77’ Boye 6,5 – Entra e serve l’assist del 4-1 a Baselli.

Belotti 7.5 - Il "Gallo" segna tre reti da vero bomber di razza e festeggia con una tripletta la sua prima convocazione in Nazionale, issandosi anche in alto nella classifica capocannonieri. Ma anche stavolta c’è la macchia di un rigore sbagliato.

Ljajic 6 - Mostra buoni numeri, in particolare a metà primo tempo quando risucchia su di se il reparto difensivo bolognese smarcando Belotti per il tiro da fuori. La ricaduta dell'infortunio subito la scorsa settimana contro il Milan emerge presto e lo costringe però ad issare bandiera bianca. Dal 25' Martinez 7 - Volitivo, vuole dimostrare di essere qualcosa in più di una riserva. I suoi scatti mettono in difficoltà il Bologna, trova il 3-1 ad inizio secondo tempo e manda un messaggio chiaro a Mihajlovic

All. Mihajlovic 7 - Indovina presto la strategia giusta per vincere la partita e può contare su un organico giovane e pieno di qualità. Tra i suoi compiti principali poi figura il dover valorizzare in maniera definitiva Belotti, ed anche se siamo solamente alla seconda giornata la missione sembra già compiuta.

 

BOLOGNA

Mirante 6,5 – Primo tempo con qualche titubanza di troppo, sulle uscite alte mostra qualche incertezza di troppo, ma strappa una sufficienza piena con due parate importanti nel secondo tempo e soprattutto col rigore neutralizzato a Belotti.

Kraft 5 - Comincia bene lo svedese che oltre a tenere a bada Iago Falque riesce in più di una occasione a rilanciare l'azione per i compagni. Sul 3-1 però si lascia spiazzare dal tocco di Benassi perdendo Martinez.

Oikonomou 4,5 - Perde Belotti sui primi due gol del Torino: si lascia sovrastare di testa in occasione dell'1-0 marcando fuori posizione, mentre sul raddoppio Belotti se lo beve con facilità disarmante.

Gastaldello 5,5 - Partita gagliarda e di mestiere, è l'unico che prova a contrastare lo strapotere di Belotti e se la cava più di una volta con mestiere, spendendo bene la sua ammonizione.

Masina 5 - Gara negativa per il giovane prodotto del vivaio rossoblu: De Silvestri lo tiene schiacciato nelle retrovie impedendogli di sganciarsi e saltandolo spesso e volentieri, lui è costretto ad agire solo per vie orizzontali quando ha il pallone tra i piedi.

Taider 6.5 - Segna il gol dell'1-1 dopo una sgroppata da centrocampo su pallone sanguinoso perso da Baselli. E' l'unico del Bologna che fa vedere qualità nella brutta serata dell'Olimpico. Ci prova in precedenza anche con una sventagliata che mette i brividi a Padelli. Dal 76’ Di Francesco s.v.

Pulgar 4 - Soffre la scarsa verve dei suoi e non riesce ad effettuare giocate produttive, perdendo più di una volta il pallone e favorendo le azioni di rimessa del Torino. Compie la frittata commettendo fallo da rigore nel finale del match.

Dzemaili 5 - Senza infamia e senza lode, ma è troppo compassato nella manovra. Donadoni infatti lo toglie subito dopo il 3-1 perché al centrocampo del Bologna serve decisamente un cambio di passo. Dal 56' Nagy 5.5 - Non riesce a dare la svolta sperata dal suo allenatore.

Rizzo 5 - Corre spesso a vuoto e perde pure qualche pallone utile. Dal 55' Krejci - Anche con il ceco l'intenzione del tecnico felsineo è quella di dare verve ad un centrocampo abulico e poco mobile.

Destro 4,5 - Un fantasma. Mai nel vivo del gioco, nel primo tempo gioca un solo pallone a centrocampo sprecandolo con un improbabile tiro dai 40 metri quando avrebbe potuto accompagnare l'azione verso l'area di rigore avversaria.

Verdi 5 - Prova alcuni spunti in accelerazione nel primo tempo, ma come tutti i compagni di reparto finisce presto con l'essere spettatore in campo.

All. Donadoni 5 – L’undici titolare da lui proposto non ha idee e brillantezza. Il solo a fare davvero bene è Taider che però predica nel deserto. Il tecnico degli emiliani da par suo sembra compiere scelte poco coraggiose per provare anche solo a riaprire il match, tenendo in campo per tutta la durata dell’incontro l’abulico Destro e non avvalendosi dell’estro di Brienza e Mounier, tenuti in panchina.

 

Arbitro Rocchi 6 – Partita facile da arbitrare e priva di episodi significativi: al 18' Molinaro casca in area sbattendo su Krafth, fa bene il fischietto fiorentino a far correre. Nella ripresa giusto fischiare il calcio di rigore per il Torino per fallo ingenuo di Pulgar in area emiliana.

 

TABELLINO

TORINO-BOLOGNA 5-1

Torino (4-3-3): Padelli; De Silvestri, Bovo, Castan, Molinaro; Benassi (69’ Acquah), Vives, Baselli; Iago Falque (77’ Boye), Belotti, Ljajic (dal 25' Martinez). A disp.: Ichazo, Gomis, Zappacosta, Rossettini, Moretti, Obi, Barreca, Tachtsidis, Maxi Lopez. All.: Sinisa Mihajlovic.

Bologna (4-3-3): Mirante; Kraft, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Taider (76’ Di Francesco), Pulgar, Dzemaili (56’ Nagy); Rizzo (55’ Krejci), Destro, Verdi. A disp.: Da Costa, Sarr, Morleo, Crisetig, Mbaye, Cherubin, Mounier, Brienza. All.: Roberto Donadoni.

Arbitro: Gianluca Rocchi di Firenze

Marcatori: 27',  37' e 88’ Belotti (T), 31' Taider (B), 53' Martinez (T), 80’ Baselli (T)

Ammoniti: 46' Pulgar (B), 50' Belotti (T), 64' Gastaldello (B)

Espulsi: -




Commenta con Facebook