• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CROTONE-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI CROTONE-GENOA

Nella serata degli ex trionfa Juric grazie ad un Super Pavoletti, per Palladino gol dell’ex.


Leonardo Pavoletti ©Getty Images
Davide Ritacco

28/08/2016 22:43

ECCO LE PAGELLE DI CROTONE-GENOA

 

 

CROTONE

Festa 6,5 – Schierato a sorpresa dal primo minuto non fa rimpiangere il ‘titolare’ Cordaz con due interventi sontuosi su Pavoletti nel primo tempo. Nella ripresa deve arrendersi allo strapotere del del bomber ligure.  

Ceccherini 5,5 – Tanto lavoro e tanta corsa ma dopo un primo tempo fatto bene con attenzione, nella ripresa va in affanno e la lucidità scarseggia.  

Claiton 5 – Pavoletti nel primo tempo sonnecchia e il brasiliano fa una bella figura ma non appena il bomber si risveglia per lui son dolori. Dal 78’ Sampirisi s.v.

Ferrari 6 – Difende bene ed è sempre attento cercando anche di rendersi utile in appoggio ma anche lui sprofonda con il reparto nella ripresa.

Rosi 6 – Tra i più propositivi degli uomini di Nicola. Spinge con costanza e pericolosità, formando un’ottima catena con Tonev ma non riesce ad anticipare Gakpé sul gol del pareggio. Dal 84’ Di Roberto s.v.  

Salzano 5,5 – La manovra da lui condotta è un po’ troppo lenta e il Crotone ne risente. Al Genoa basta alzare leggermente i ritmi per metterlo in difficoltà.  

Rohden 6 – Buon filtro nella prima frazione ma non riesce a reggere all’onda d’urto di Rincon e Veloso che nel secondo tempo si prendono la scena. Dal 81’ Capezzi s.v.

Martella 5,5 – Da un suo cross arriva il gol di Palladino. Sempre molto bravo a proporsi in avanti ma ha alcuni passaggio a vuoto in ripiegamento.

Tonev 6 – Dalla sua parte insieme a Rosi stava mettendo in difficoltà il Genoa, la crescita di Laxalt e del Genoa hanno reso la sua gara meno positiva.

Simy 5 – Il giovane nigeriano ha tanta volontà ma raramente riesce a rendersi pericoloso. Forse non è ancora pronto per il palcoscenico della serie A.  

Palladino 6,5 – Avvio pimpante con una traversa e il gol. Gol dell’ex contro il suo Genoa e contro il suo ex allenatore che lo ha rilanciato lo scorso anno in B. Ma a parte i minuti iniziali, il veterano della squadra non si rende più pericoloso.  

All. Nicola 5,5 – E’ una squadra con evidenti difficoltà nonostante il buon lavoro svolto e l’applicazione dei giocatori ai suoi dettami. La squadra, seppur viva, fa molta fatica a rendersi pericolosa e concede distrazioni imperdonabili. Urge intervenire negli ultimi giorni di mercato.   

 

GENOA

Lamanna 6 – I pali gli danno una mano e viene trafitto solo dal tiro ravvicinato di Palladino, ciò nonostante non è sembrato molto attento con alcune uscite rivedibili.

Izzo 6,5 – Il roccioso difensore campano ha fatto lievitare la sua prestazione come quella della squadra impreziosendola con l’assist per il secondo gol di Pavoletti.

Munoz 6 – Del pacchetto arretrato è forse quello meno attento anche se vista la scarsa verve offensive degli attaccanti di casa ne esce pulito. Dal 82’ Marchese s.v.

Burdisso 6,5 – Passano gli anni ma il capitano resta un punto fermo con qualsiasi allenatore. Anche per Juric la sua presenza è imprescindibile.

Laxalt 6,5 – E’ una spina nel fianco per la squadra calabrese. Dalla sua parte brucia regolarmente chiunque non abbia un motorino.

Veloso 6,5 – Dagli spogliatoi dell’intervallo è uscito un altro Veloso. Primo tempo in difficoltà ma nella ripresa il portoghese si rende protagonista di entrambi i gol con giocate deliziose.

Rincon 6,5 – Il Genoa cambia pelle anche per lui cambia ritmo. Ottimi i suoi inserimenti palla al piede che hanno spezzato in due la difesa del Crotone.

Lazovic 6 – Meno bene rispetto alla prima uscita contro il Cagliari. Ha giocato con il freno a mano tirato.

Ntcham 6 – Discorso simile anche per lui; nella prima uscita era uscito bene dalla panchina mentre stasera è apparso sotto ritmo nonostante l’assist per il primo gol. Dal 71’ Rigoni 6 – Solito instancabile corridore che sa inserirsi come pochi a luci spente. Utile per tenere alta la tensione.

Pavoletti 7,5 – Fino al 55’ è rimasto a guardare forse pensando ancora al mercato e a quello che sarebbe potuto essere e non è stato ma non appena si è calato nella parte ha tirato giù una doppietta meravigliosa che lo qualifica come trascinatore del Genoa.  

Ocampos 5 – All’esordio aveva impressionato ma stasera era irriconoscibile. Distratto e inconcludente e per questo Juric lo ha lasciato negli spogliaoti. Dal 45’ Gakpè 7 – Il suo cambio è stato azzeccatissimo. Al primo pallone toccato lo ha buttato dentro raggiungendo il pareggio.

All. Juric 7 – Era in assoluto la sua parte anche se a Pescara. Dopo essere stato ‘tradito’ da Palladino ha messo mano alle proprie competenze e risorse buttando nella mischia Gakpé che lo ha subito ripagato col gol. Sarà pure fortuna ma è anche indice di grande lettura della partita. Deve migliorare l’impatto del match.   

 

Arbitro: Rizzoli 6 – Deve ancora entrare in forma. Fin dall’inizio fischia molto spezzettando molto la gara. Intorno al 10’ sorvola su un fallo di mano nella propria area di Simy. Potevano starci gli estremi per il calcio di rigore. Per evitare che gli sfugga la partita di mano (molto tranquilla) utilizza i cartellini anche per falli non proprio da giallo.  

 

TABELLINO

CROTONE-GENOA 1-3

Crotone (3-4-3): Festa; Ceccherini, Claiton (dal 78’ Sampirisi), Ferrari; Rosi (dal 84’ Di Roberto), Salzano, Rohden (dal 81’ Capezzi), Martella; Tonev, Simy, Palladino. A disp.: Cordaz, Viscovo, De Giorgio, Fazzi, Gnahoré, Barberis, Nalini, Stoian. All.: Nicola

Genoa (3-4-3): Lamanna; Izzo, Munoz (dal 82’ Marchese), Burdisso; Laxalt, Veloso, Rincon, Lazovic; Ntcham (dal 71’ Rigoni), Pavoletti, Ocampos (dal 45’ Gakpé). A disp.: Perin, Zima, Renzetti, Fiamozzi, Cissokho, Cofie, Zanimacchia, Pandev, Simeone. All.: Juric

Arbitro: Rizzoli da Bologna

Marcatori: 34’ Palladino (C), 51’ Gakpé (G), 55’, 64’ Pavoletti (G)

Ammoniti: 14’ Ferrari (C), 62’ Laxalt (G), 68’ Palladino (C), 88’ Izzo (G)

Espulsi:

 

Note: 




Commenta con Facebook