• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Palermo, de Boer: "Obiettivo Champions. Più soluzioni con Joao Mario e Gabigol"

Inter-Palermo, de Boer: "Obiettivo Champions. Più soluzioni con Joao Mario e Gabigol"

Le dichiarazioni della vigilia in conferenza stampa dell'allenatore nerazzurro


Frank de Boer ©Getty Images
Dall'inviato Andrea Della Sala (@dellas8427) e Giorgio Musso (@GiokerMusso)

27/08/2016 13:30

INTER PALERMO CONFERENZA STAMPA DE BOER / MILANO - Morale alle stelle in casa Inter dopo il doppio colpo di calciomercato che ha portato ieri alla corte di Frank de Boer sia Joao Mario che Gabigol. Icardi e compagni - per le news Inter - devono però subito riscattare l'inattesa sconfitta all'esordio con il Chievo: Calciomercato.it ha seguito in tempo reale la conferenza stampa pre-Palermo dell'allenatore olandese. 

PRIMA IN CASA - "Con il Palermo è la prima gara in casa, vogliamo dare un segnale. Sorteggio Europa League? Gruppo interessante, bisognerà rispettarle tutte". 

VOLTI NUOVI - "Gabigol e Joao Mario? Non posso dire nulla, non sono sicuri, non c'è ancora l'ufficialità. I buoni giocatori sono sempre i benvenuti". 

RISCATTO - "Col Chievo abbiamo fatto male, la condizione fisica è importante. Ci siamo allenati al meglio, speriamo di aver fatto passi avanti rispetto alla partita di Verona". 

OBIETTIVI - "Scudetto? Dobbiamo dimostrare i miglioramenti. Domani sarà un'Inter diversa. L'obiettivo è entrare in  Champions League".

MODULO - "Banega regista? Non parlo delle posizioni e dei ruoli per domani. Joao Mario e Gabigol ci daranno più opportunità. Siamo una squadra esperta e i giocatori sanno giocare con più sistemi. La maggior parte delle partite le giocheremo con il 4-3-3, ma in alcune occasioni dovremo adattarci a determinate esigenze. Bisogna trovare gli automatismi giusti".

AMBIENTAMENTO - "Ci vuole tempo, ma adesso ho un'idea più chiara di quella che è la situazione e il gruppo riesce ad assimilare meglio quello che io e il mio staff vogliamo".

TIFOSI - "Già domani è una partita importante, bisogna dare dei segnali positivi. I tifosi sono molto importanti, ritengo che l'aiuto del pubblico possa essere veramente molto importante". 

PROGETTO - "Sono convinto di poter avere successo e che il progetto Inter sia importante. La mia filosofia richiede grande condizione fisica, ma nelle prossime quattro settimane saremo al top. Rinforzo in difesa? Vedremo". 

TERREMOTO - "Ci sono delle cose ancora più importanti del calcio. Sono vicino alle persone del centro Italia, è stato giorno triste".

NAGATOMO E MEDEL - "Nagatomo non ha subito un grave infortunio, ma domani non sarà disponibile. Penso comunque che non ne avrà per tanto tempo. Medel difensore? Ha le qualità per poterlo fare, è un'opzione in più ed è positivo per noi".

PROPRIETA' - "Incontro con Zhang e Thohir? Ci supportano e vogliamo riportare tutti insieme l'Inter in alto. Hanno fiducia nel progetto".




Commenta con Facebook