• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > FOTO CM.IT e VIDEO - Cagliari-Roma, Spalletti: "Il Porto è alle spalle. Totti out, De Rossi..."

FOTO CM.IT e VIDEO - Cagliari-Roma, Spalletti: "Il Porto è alle spalle. Totti out, De Rossi..."

Le parole del tecnico in vista della trasferta in terra sarda


photo_2016-08-27_12-41-38.jpg
Silvio Frantellizzi (@SilFrantellizzi)

27/08/2016 12:25

DIRETTA CAGLIARI ROMA CONFERENZA STAMPA SPALLETTI LIVE/ ROMA - Il tecnico della Roma Luciano Spalletti, interviene in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato che vedrà i giallorossi impegnati in casa del Cagliari. Una sfida delicata che arriva dopo l'eliminazione ai preliminari di Champions League con il Porto. Calciomercato.it segue in diretta per Voi le dichiarazioni di Spalletti dal centro sportivo di Trigoria.

TERREMOTO - "Prima di iniziare, volevo ricordare che il 3 settembre ci sarà un'amichevole con il San Lorenzo e l'incasso verrà interamente devoluto in beneficenza. Poi c'è Roma Cares con il quale è possibile mettere all'asta degli oggetti personali e poi devolvere tutto alle famiglie che stanno vivendo momenti difficilissimi".

CONVOCATI - "Torodidis non sarà convocato, Totti nemmeno per un problema alla caviglia sinistra, quella operata diversi anni fa. Poi c'è da fare Juan Jesus che ieri ha preso una legnata, è stato portato all'ospedale, mi hanno tranquillizzato perché l'avevo visto proprio male. Oggi farà allenamento a parte e vedremo se potrà essere della partita".

IL KO CON IL PORTO - "Come si riparte dalla sconfitta con il Porto? A volte bisogna vincere, altre resistere alle sconfitte. Questo è un risultato di cui bisogna fare tesoro, ci porteremo indietro delle cose ma bisogna dimenticarlo. E' stata una sconfitta importante ma ci sono altrettanti obiettivi importanti".

IL CAGLIARI - "Rastelli ha messo su una squadra forte, riesce a farla giocare in più modi. Hanno Isla, Bruno Alves, calciatori forti. Sarà una partita come tutte le altre, da vincere".

DIFESA A TRE E DZEKO - "Le ipotesi ci sono sempre quando si ha una rosa con diversi buoni calciatori, le possibilità vanno tenute di conto. Non vedo una situazione in cui bisogna buttare all'aria tutto. Abbiamo ruoli doppi, domani dentro questo giochino dei ruoli doppi probabilmente entrerà Ricci che è un buon calciatore. Le valutazioni si fanno in funzione della squadra e sono tutte possibili. Non mi sembra che Dzeko abbia fatto male e che gli altri che ho usato abbiano fatto male".

ORGOGLIO - "Se ho paura di una ripercussione psicologica dopo la sconfitta con il Porto? Basta guardarli per capire che i miei giocatori sono in movimento, meritano altre occasioni perché quella partita lì è figlia anche di episodi. Vogliamo attraversare questo momento, il comportamento dei professionisti della Roma ha evidenziato che è già messa alle spalle, portandoci dietro le cose che ci ha insegnato".

MENTALITA' - "La mentalità è quella cosa che va al di là delle vittorie e delle sconfitte, che si usa attraverso l'impegno, il movimento giornaliero continuo che uno deve esercitare per arrivare ad un obiettivo. Io sono contento e orgoglioso di quello che hanno fatto i miei calciatori. E' chiaro che sono stati commessi degli errori, io per primo, ma non dobbiamo stravolgere niente".

ERRORI - "Se potendo tornare indietro rifarei le stesse cose? Non si possono cambiare le cose, se il risultato è questo dico che sono stati commessi degli errori. Mi dispiace, c'è il rammarico però poi il risultato rimane questo, si va a tentare di dare un contributo per ritrovare altri stimoli ed altri obiettivi, non si guarda indietro. Se vi riferite a qualcuno in particolare, ognuno deve prendersi le proprie responsabilità come faccio io e fate voi. Contano i risultati, si vedrà a fine stagione e si potrà discutere in maniera più precisa e dettagliata e si prenderanno delle decisioni".

STROOTMAN - "Turno di riposto per Strootman? Per un giocatore come lui conta quello che fa in allenamento, come si sente e la valutazione dello staff medico. Lo faremo giocare anche domani. Il portiere titolare? Se ne parlerà tutto l'anno perché ci sono due portieri forti, li valuterò ogni giorno in base a quello che vedo, si devono abituare a dover essere scelti di volta in volta e a dare sempre il meglio".

DE ROSSI - "Le critiche a De Rossi dopo l'espulsione con il Porto? De Rossi sta bene, ha fatto vedere di essere in buona condizione, lui è il primo ad essere dispiaciuto, il primo ad essersi preso delle responsabilità all'interno. Sa quello che è successo, quando si tiene tanto ai risultati della Roma, lui si prende un carico maggiore per tanti motivi, per quello che è, per quello che è stato e per quello che vuole essere per il futuro della Roma. Si spiega male, una delle valutazioni che un calciatore deve fare è che bisogna rimanere in undici. Gli è successo, se può esserci una scusante è che lui si è girato un po' al momento del contatto ed ha perso un po' il punto di vista. Bisogna andare avanti, nel calcio ho visto anche di peggio, noi ci tenemiamo De Rossi".




Commenta con Facebook