• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Viaggi > Viaggi, ecco 15 mete low cost per settembre

Viaggi, ecco 15 mete low cost per settembre

Da Berlino a Istanbul a Marrakech, i consigli del portale Skyscanner


In vacanza (Getty Images)

25/08/2016 17:14

VIAGGI LE 15 METE LOW COST PER SETTEMBRE / ROMA - Agosto è agli sgoccioli, l’estate volge al termine, ma questo non vuol dire stop alle vacanze. Se il lavoro vi ha trattenuto in ufficio, se non avete trovato l’offerta lastminute giusta per l’estate, se preferite evitare il caldo e le mete affollate tipiche di luglio e agosto o se siete appena tornati e non vedere l’ora di ripartire, una soluzione potrebbe essere un viaggio a settembre. Le temperature e i costi degli alberghi scendono, ma dove andare? Quale meta scegliere? Sia che si tratti di un weekend o per una vacanza più lunga, Skyscanner ha scelto 15 mete low cost da visitare a settembre. Da Berlino a Istanbul  passando per Marrakech, ecco i consigli del sito specializzato in viaggi e vacanze.

Berlino: le attrazioni turistiche non mancano. La porta di Brandeburgo, l’isola dei musei, il Memoriale dell’Olocausto, il Checkpoint Charlie solo per citarne alcune. Poi settembre è il mese della Musikfest, evento per chi ama la musica classica.

Catania: la città siciliana non ha bisogno di presentazioni o sponsorizzazioni e il sito si raccomanda “una visita sull’Etna, il vulcano più alto d’Europa, con il suo paesaggio lunare, è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita”.

Monaco di Baviera: la festa della birra, la famosissima Oktoberfest, a dispetto del nome quest’anno inizia il 17 settembre.

Budapest: oltre al Parlamento e al Ponte delle catene, il mese prossimo, nella capitale ungherese, soprannominata la “Parigi dell’est”, potreste partecipare alla Septemberfest con tanto di cibo, degustazioni e concerti.

Marrakech: essendo molto calda d’estate è preferibile visitarla a settembre, quando il clima è più “clemente”.

Siviglia: la città andalusa ospita dall’8 settembre al 2 ottobre la Biennale 2016 del flamenco.

Istanbul: vale lo stesso discorso di Marrakech. Temperatura alta e umidità rendono faticoso il viaggio estivo. Meglio avventurarsi tra l’arte greca, romana, bizantina e araba a settembre.

Creta: per chi ama il mare. Più di 1000 i chilometri di costa e posti da visitare come le rovine del palazzo di Cnosso e al museo archeologico della capitale Iraklion.

Lanzarote: meta che mette d’accordo gli amanti del mare e quelli della montagna, gli amanti del trekking e quelli del sole. Da non perdere le scogliere e i vulcani del Parco nazionale Timanfaya, una delle massime attrazioni dell’isola.

Praga: famosa per la birra, la capitale della Repubblica Ceca accontenta anche i turisti che amano il vino. Settembre è il mese della vendemmia e, in città e nei dintorni, andranno in scena diverse feste del vino.

Porto: anche per la “capitale del Nord” del Portogallo, la terza città del paese, la vendemmia e il vino sono i motivi principali delle vacanze settembrine. Qui si può gustare il vinho do Porto, vino dal sapore liquoroso, che prende il nome proprio dalla città portoghese che si produce nelle cantine della valle del fiume Douro.

Madrid: i musei Prado, Reina Sofia, Thyssen-Bornemisza, il Palazzo Reale, la Puerta del Sol e lo stadio Santiago Bernabéu sono alcuni dei buoni motivi per scegliere la capitale spagnola per qualche giorno di relax settembrino.

Cagliari: senza il caldo afoso e la calca dei vacanzieri, si potranno apprezzare meglio il capoluogo di regione e la Sardegna.

Santiago de Compostela: se volete visitare il luogo evitando il pellegrinaggio e i 100 km a piedi (200 in bicicletta) potrete apprezzare sia la città sia i magnifici dintorni della Galizia.

Bordeaux: se amate il vino e avete già visitato Praga e Porto, la città francese potrebbe essere una soluzione. La capitale della regione dell’Acquitania offre cantine e degustazioni, ma anche un centro storico, patrimonio dell’Unesco, fra i più belli di Francia e il mirroir d’eau, lo “specchio d’acqua”, la più vasta superficie riflettente composta d’acqua al mondo, nella piazza della Borsa.

S.C.




Commenta con Facebook