• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, 'sacrificio' Gabbiadini per Kalinic: si chiude con il valzer di bomber

Calciomercato Napoli, 'sacrificio' Gabbiadini per Kalinic: si chiude con il valzer di bomber

Gli ultimi giorni della campagna trasferimenti si preannuncia scoppiettante


Kalinic e Gabbiadini ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

25/08/2016 10:24

CALCIOMERCATO NAPOLI GABBIADINI KALINIC BOMBER / NAPOLI - Ultima settimana di calciomercato, sette giorni ancora di trattative, speranze, delusioni, poi si chiuderà la campagna trasferimenti 2016/2017...con il botto? Lo spera il Napoli che sta lavorando per regalare un nuovo attaccante a Maurizio Sarri: è Kalinic il profilo individuato dal tecnico ex Empoli per completare il reparto avanzato orfano di Higuain. Per arrivare al bomber croato, gli azzurri sono disposti anche a sacrificare Manolo Gabbiadini, più giovane dell'obiettivo partenopeo ma, a quanto pare, meno idoneo al ruolo di prima punta adatta al gioco della formazione di Sarri. Il calciomercato Napoli potrebbe chiudersi proprio con il 'sacrificio' Gabbiadini per Kalinic, uno scambio con la Fiorentina che rientra in un valzer di bomber che animerà l'ultima settimana di trattative. Nel giro di attaccanti, infatti, entrano anche Simone Zaza e Stevan Jovetic: il primo è destinato alla Premier League, il secondo potrebbe ritornare alla Fiorentina dopo le esperienze con Manchester City e Inter

Sprint Napoli: Kalinic il bomber per chiudere il calciomercato

Milik non basta: i 33 milioni di euro spesi per prelevare l'attaccante polacco dall'Ajax, non fermano la ricerca di una punta nel calciomercato Napoli. Gli azzurri sembravano voler puntare su Manolo Gabbiadini, attaccante titolare nel 4-3-3 di Sarri in tutto il precampionato, ma evidentemente la strategia di De Laurentiis e Giuntoli era diversa. E mentre Zaza si avvicinava in maniera forte al West Ham, il Napoli ha intensificato i contatti per Nikola Kalinic: alla Fiorentina è stato offerto proprio Gabbiadini più un conguaglio economico per l'attaccante croato, autore lo scorso anno di 13 gol nella sua prima esperienza in viola e ripartito andando a segno allo 'Juventus Stadium' nella prima giornata di campionato. Dieci-quindici i milioni offerti dal club di De Laurentiis a quello toscano, insieme al cartellino dell'ex Sampdoria, per regalare a Sarri il bomber arrivato in Italia dal Dnipro.

Da Zaza a Kalinic, il calciomercato chiude...con il valzer dei bomber

Lo scambio Kalinic-Gabbiadini non è però l'unico affare dell'ultima settimana di calciomercato che vedrà protagonisti gli attaccanti: la campagna trasferimenti, infatti, sembra destinata a chiudersi con un vero e proprio valzer di bomber. Detto del possibile addio a Kalinic e dell'approdo in viola di Gabbiadini, la Fiorentina sta trattando con l'Inter per il ritorno di Stevan Jovetic: per i nerazzurri scatterà l'obbligo di riscatto del montenegrino (14,5 milioni di euro) dal Manchester City alla prima presenza in campionato o se a dicembre la formazione nerazzurra non sarà tra le prime tre in classifica. Corvino vorrebbe il calciatore in prestito, garantendo il pagamento dell'intero ingaggio e assicurandosi poi la possibilità di acquistarlo a titolo definitivo. Finita qua? Tutt'altro perché tra i bomber con la valigia, come già scritto, c'è anche Simone Zaza: la sua avventura alla Juventus è arrivata al capolinea e l'ex Sassuolo è atteso dall'esperienza in Premier League con il West Ham che è pronto ad affidargli le chiavi dell'attacco. Gabbiadini, Kalinic, Jovetic e Zaza, l'ultima settimana di trattative è pronta a calare il poker di bomber, poi sul mercato scenderà il sipario e i riflettori si accenderanno sul campo di gioco: chi avrà fatto il vero affare? Toccherà al 'giudice supremo' dare il verdetto inappellabile. 

 




Commenta con Facebook