• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Scienza e tecnologia > VIDEO – Scienza, i comportamenti da adottare prima, durante e dopo un terremoto

VIDEO – Scienza, i comportamenti da adottare prima, durante e dopo un terremoto

L'Italia è un Paese a forte rischio sismico, la Protezione Civile fornisce una serie di consigli utili


Terremoto ©Getty Images

24/08/2016 10:15

SCIENZA I COMPORTAMENTI DA ADOTTARE PRIMA DURANTE E DOPO TERREMOTO / ROMA – L'argomento terremoto è tornato tristemente alla ribalta della cronaca nazionale e internazionale dopo le scosse che hanno colpito Amatrice, Arquata del Tronto, Accumoli e Pescara del Tronto.  La protezione civile sul suo sito fornisce una serie di consigli da seguire prima, durante e dopo un terremoto.

PRIMA - Con il supporto di un tecnico di fiducia si possono rinforzare i muri portanti o migliorare i collegamenti fra pareti e solai. Le operazioni che invece si possono fare da soli sono: allontanare mobili pesanti da letti o divani, fissare alle pareti scaffali, librerie e altri mobili alti, appendere quadri e specchi con ganci chiusi, mettere gli oggetti pesanti sui ripiani bassi delle scaffalature, in cucina utilizzare un fermo per l’apertura degli sportelli dei mobili dove sono contenuti piatti e bicchieri, sapere dove sono e come si chiudono i rubinetti di gas, acqua e l’interruttore generale della luce, individuare i punti sicuri dell’abitazione (i vani delle porte e gli angoli delle pareti), tenere in casa una cassetta di pronto soccorso, una torcia elettrica, una radio a pile,  eliminare tutte le situazioni che, in caso di terremoto, possono rappresentare un pericolo.

IN CASO DI SCOSSA – E' necessario identificare posti sicuri all’interno o all’esterno delle abitazioni per mettersi al riparo. Si può trovare rifugio sotto mobili robusti (pesante scrivania o un tavolo), contro un muro interno, lontano da finestre, specchi, quadri (dove i vetri potrebbero frantumarsi) o da librerie e mobili che potrebbero cadere. All’esterno è consigliabile stare lontano da edifici, alberi, linee telefoniche ed elettriche, cavalcavia  o autostrade sopraelevate. Non usare l’ascensore e non scendere le scale, quest’ultime sono la parte più debole dell’edificio. Se si è in auto, non sostare in prossimità di ponti, di terreni franosi o di spiagge.

DOPO – Assicurarsi dello stato di salute delle persone vicine e, se necessario, prestare i primi soccorsi. Uscire con prudenza, indossando le scarpe poiché per strada potrebbero esserci vetri rotti. Se si è in una zona a rischio maremoto, allontanarsi dalla spiaggia e raggiungere un posto sollevato. Recarsi presso le aree di attesa previste dal Piano di protezione civile del Comune. Limitare, per quanto possibile, l’uso del telefono e dell’auto per evitare di intralciare il passaggio dei mezzi di soccorso.

Video - Comportamenti da adottare in caso di Terremoto




Commenta con Facebook