• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina, Corvino risponde a Spalletti su Borja Valero: "Io non entro in casa degli altri"

Fiorentina, Corvino risponde a Spalletti su Borja Valero: "Io non entro in casa degli altri"

Il dirigente viola ha parlato in conferenza stampa


Borja Valero © Getty Images

23/08/2016 15:52

FIORENTINA CORVINO BORJA VALERO SPALLETTI / FIRENZE - In conferenza stampa a margine della presentazione di Cristian Tello, il direttore generale dell'area tecnica della Fiorentina ha fatto il punto sul mercato viola con le voci sull'interesse delle rivali per alcuni calciatori del club toscano e il giudizio sui nuovi arrivi. 

OFFERTE - "L'idea nostra è tenere il gruppo che ha dimostrato tanti valori ed è una scelta che comporta tanti sacrifici ma ponderata per cercare di tenere la Fiorentina ai massimi livelli. Queste offerte possono arrivare a noi ma non in maniera così forte da metterci a valutare determinate situazioni. Quando abbiamo detto che volevamo tenere i migliori, evidentemente chi ha pensato a loro ha pensato anche di non rivolgersi a noi direttamente". 

MERCATO IN ENTRATA - "Lo scorso anno questo gruppo ha fatto la prima parte benissimo poi si è inceppato. Forse le alternative non erano funzionali per garantire una continuità di risultati. Abbiamo detto di voler mantenere quel gruppo con coraggio e sacrifici e stiamo cercando di lavorare sulle alternative che logicamente non possono essere di pari livello. Strategicamente stiamo lavorando su alternative che tengono conto che noi siamo un'azienda e deve fare anche investimenti sui giovani per il futuro. Altrimenti avremo 11-12 titolari e nessun ricambio dietro che arrivano dal settore giovanile: nel nostro settore giovanile c'è Chiesa che tesserai quando aveva 12 anni, Bernardeschi e Babacar. Dopo 4 anni mi aspettavo qualcosa in più. Non è una critica ma un dato di fatto. Nelle mie strategie c'è il rischio della critica per investimenti che oggi dicono niente ma lavoro per società e tifosi. Il resto lo stiamo facendo tenendo conto della funzionalità. In un mercato scoppiato, drogato, dove calciatori che non sono seta vengano pagati per seta e noi non ce lo possiamo permettere. Stiamo acquistando calciatori funzionali. Tello per me è un valore, Sanchez è nazionale della Colombia". 

BORJA VALERO - "Le parole di Spalletti? Io non entro mai in casa degli altri, al massimo busso prima. Abbiamo detto che i calciatori importanti li teniamo. Quanti calciatori della Roma mi piacerebbero ma non li cito perché sono calciatori giallorossi: senza spirito polemico, ho già detto tante volte che i calciatori importanti la Fiorentina li vuole tenere". 

B.D.S.




Commenta con Facebook