• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, sorpresa Lombardi: un gol cambia il suo futuro?

Calciomercato Lazio, sorpresa Lombardi: un gol cambia il suo futuro?

Crescono le percentuali di permanenza per il giovane biancoceleste


Cristiano Lombardi © Getty Images

22/08/2016 19:47

CALCIOMERCATO LAZIO LOMBARDI REGGINA SAMBENEDETTESE/ ROMA - Una serata per cambiare il futuro: è quella vissuta da Cristiano Lombardi, viterbese classe 1995 catapultato in campo contro l'Atalanta nell a prima di campionato. Esordio assoluto per il prodotto del vivaio della Lazio che schierato dal primo minuto da Simone Inzaghi, ha ripagato subito la fiducia del mister andando a segno nel rocambolesco 4-3 dei biancocelesti a Bergamo. Esordio, gol e vittoria: tutto insieme, tutto in una notte per Cristiano Lombardi che prima di venerdì, sembrava ad un passo dal lasciare la Lazio. Fortissimo il pressing di Reggina e Sambenedettese, pronte a regalargli un posto fisso dopo le esperienze vissute al Trapani in Serie B prima e all'Ancona in Lega Pro poi. Il 'mal di pancia' di Keita che si è chiamato fuori dalla trasferta di Bergamo nascondendosi dietro problemi fisici smentiti dalla Lazio, ha capovolto il mondo di Lombardi, regalandogli una gioia indescrivibile. Simone Inzaghi lo conosce bene, l'ha allenato in Primavera ed ha preferito schierare lui largo nel tridente laziale invece che adattare il centravanti Djordjevic. Scelta azzeccata, scelta che adesso mischia tutte le carte e può cambiare il futuro di Lombardi: il numero 25 biancoceleste si è dimostrato una risorsa utile al progetto e in mancanza di alternative in avanti (si aspetta ancora un esterno offensivo) è un jolly che Inzaghi vorrà poter pescare ancora dal mazzo a seconda delle esigenze e oggi più che mai, crescono le possibilità che resti nella Capitale. Ieri sera, oltre a Lombardi, in panchina c'erano anche Vargic, Germoni, Prce, Murgia, Oikonomodis e Cataldi: una colonia di Primavera della Lazio dalla quale Inzaghi è pronto ad attingere in assenza di alternative.

S.F.




Commenta con Facebook