• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-TORINO

PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-TORINO

Bacca si riprende il Milan, ma Donnarumma salva il risultato! Montolivo e Vives deludono


Valerio Pantone

21/08/2016 20:09

Ecco le pagelle di MILAN-TORINO:

 

 

MILAN

Donnarumma 7,5 – Ljajic lo spaventa dopo pochi minuti, poi però il Torino riesce ad impensierirlo in rare occasioni. Non arriva sulla zuccata angolata di Belotti del momentaneo 3-1. A dir poco determinante in pieno recupero, dove neutralizza allo stesso Gallo il penalty del possibile 3-3.

Abate 6,5 – La spinta sulla fascia è la sua arma migliore. Lo conferma al 39esimo pennellando alla perfezione il traversone per il colpo di testa vincente di Bacca.

Paletta 5,5 – Sempre attento a chiudere le iniziative degli avanti granata, infonde sicurezza a tutto il reparto arretrato. Protagonista in negativo nel finale dell’atterramento ai danni di Belotti: già ammonito, termina in anticipo l’incontro.

Romagnoli 5 – Pochissime sbavature nel primo tempo, si fa beffare da Belotti in occasione del pareggio del Toro. Un errore marchiano, non da lui.

Antonelli 6 – Sale con continuità, formando un ottimo asse con Bonaventura e Niang. Concentrato in fase difensiva.

Kucka 6,5 – Ha il compito di far da scudo a Montolivo e di interrompere le azioni avversarie. L’ex genoano lo svolge egregiamente recuperando un’infinità di palloni.

Montolivo 5 – Troppo lento e a volte prevedibile nel far partire la manovra, fa poco filtro davanti alla difesa, sbagliando anche qualche disimpegno di troppo.  

Bonaventura 6,5 – Arretrato da Montella nel ruolo di mezz’ala, duetta bene sulla sinistra con Niang. Impreziosisce la sua prova, conquistandosi il penalty del 3-1. Dal 73’ Bertolacci s.v. Dal 78’ Poli s.v.

Suso 6 – Dopo aver convinto Montella nel pre-campionato, inizia la stagione con la maglia da titolare. Si accende a tratti ma a volte si perde sul più bello. Prestazione comunque positiva.

Bacca 8 – Al centro di molte trattative per tutta l’estate, propizia prima una buona chance per Niang, ma poi non sfrutta a pieno la verticalizzazione precisa di Suso. Si riscatta prima dell’intervallo depositando in rete il pallone dell’1-0, e poi nel secondo tempo dove bagna l’esordio firmando una preziosissima tripletta. E dire che doveva essere ceduto…Dall’87’ Adriano 5 – Dovrebbe tenere alta la squadra ed invece per poco non contribuisce alla clamorosa rimonta dei granata.   

Niang 7 – Sfiora subito il vantaggio sull’assist invitante di Bacca, dimostrando di essere sempre nel vivo del gioco. Suo il lancio per Abate, nell’azione dal quale nasce il gol dell’1-0. Ha voglia di mettersi in mostra. Come inizio, non c’è male.

All. Montella 6 – Ancora non è il Milan che vorrebbe l’Aeroplanino, però, vincere fa sempre bene, soprattutto in questa fase di stagione. Si vede troppo poco il suo palleggio in mezzo al campo, forse anche perché mancano ad oggi gli interpreti giusti. Il black out finale preoccupa, così come la tenuta difensiva. E per fortuna che Bacca non sia più partito.

 

TORINO

Padelli 6 – Non perfetto in diverse uscite alte, non può combinare molto sulla tripletta dello spietato Bacca. Abile ad evitare il quarto gol del colombiano.

De Silvestri 5,5 – Sbarcato da pochi giorni a Torino, viene subito lanciato titolare dal suo mentore Mihajlovic. Niang però lo sfida spesso in velocità e per l’ex doriano non è facile riuscirlo a contenere.

Rossettini 5,5 – Inizia bene, chiudendo bene gli spazi a Bacca. Nel secondo tempo, lascia troppo campo a Niang sull’azione del 2-1.  

Moretti 5 – Comanda bene da veterano la linea difensiva del Toro, poi però si inceppa ad inizio ripresa sul suggerimento facilmente gestibile di Niang. Errore grave che macchiano una gara fino a quel momento positiva.

Molinaro 6 – Sbaglia colpevolmente sul preciso traversone di Abate per la rete di Bacca, si riscatta in parte innescando con un bellissimo cross l’incornata vincente di Belotti per il momentaneo pareggio.                                               

Acquah 6 – Motorino instancabile, non molla fino al 94esimo lottando su tutti i palloni. Se avesse un pizzico di qualità in più, sarebbe un giocatore da top team.

Vives 4,5 – Gioca troppo a rilento in mezzo al campo, e così risulta inefficace sia in fase di impostazione che in fase di interdizione. Al secondo svantaggio, Sinisa preferisce richiamarlo in panchina. Dal 58’ Maxi Lopez 6 – Dopo pochi istanti crea subito una buona occasione che si spegne a fil di palo. Poi si danna l’anima per trascinare i suoi alla rimonta.

Obi 5 – Troppi passaggi sbagliati e poca efficacia nella riconquista della palla. Dal 69’ Baselli 6,5 – La sua presenza in campo cambia l’inerzia della gara, come dimostra la vincente percussione centrale che riaccende nel finale le speranze dei granata.

Martinez 5 – L’uscita anticipata di Ljajic complica anche la sua prestazione, anche perché da quel momento in poi fatica non poco a partecipare alle sortite offensive del Toro. Insufficiente.

Belotti 6 – Un pò fuori dal gioco nella prima frazione, arriva puntuale all’appuntamento con il gol sul traversone di Molinaro, firmando il momentaneo pareggio. Vanifica tutto sbagliando dal dischetto, in pieno recupero, il rigore dell’incredibile 3-3.

Ljajic 6 – Dai suoi piedi passano le fortune della stagione dei granata. Le prime battute sembrano confermarlo, poi però un infortunio al ginocchio, lo costringe ad abbandonare anzitempo l’incontro. Sfortunato. Dal 28’ Boyè 5,5 – Tecnicamente non si discute, peccato però che il suo estro sia spesso fine a sé stesso. Deve ancora entrare negli schemi, Miha è avvisato.

All. Mihajlovic 5,5 – L’assenza di Iago Falque e poi, in corso d’opera l’infortunio di Ljajic, complicano non poco i piani del tecnico granata che crede nell’impresa fino all’ultimo. Da rivedere l’assetto difensivo e soprattutto il centrocampo, dove forse Baselli, avrebbe fatto comodo anche qualche minuto prima.

 

Arbitro Damato 6 – Gara corretta e condotta in maniera discreta dal fischietto di Barletta che tende comunque, quando possibile, a lasciar correre il gioco. C’è il penalty per il Milan, da rivedere il contatto tra Paletta e Belotti che l’arbitro valuta da rigore: il fallo del difensore rossonero appare esserci, anche se l’attaccante granata sembra leggermente aiutarsi. Episodio molto dubbio.

.

 

TABELLINO

MILAN-TORINO 3-2

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bonaventura (dal 73’ Bertolacci) (dal 78’ Poli); Niang, Bacca (dall’87’ Adriano), Suso. A disp.: Gabriel, Lopez, Ely, Gomez, Calabria, Vangioni, De Sciglio, Locatelli, Honda. All.: Montella.

Torino (4-3-3): Padelli; De Silvestri, Rossettini, Moretti, Molinaro; Acquah, Vives (dal 58’ Maxi Lopez), Obi (dal 69’ Baselli); Martinez, Belotti, Ljajic (dal 28’ Boyè). A disp.: Gomis, Ichazo, Zappacosta, Barreca, Castan, Bovo, Aramu, Benassi, Tachtsidis. All.: Mihajlovic.

Arbitro: Antonio Damato di Barletta

Marcatori: 38’ Bacca (M), 48’ Belotti (T), 50’ Bacca (M), 62’ Bacca (M), 91’ Baselli (T)

Ammoniti: 26’ Martinez (T), 35’ Rossettini (T), 45’ Paletta (M), 61’ Obi (T),

Espulsi: 94’ Paletta (M)




Commenta con Facebook