• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Chievo-Inter, de Boer: "Pronto per l'esordio. Scudetto? Non è facile..."

Chievo-Inter, de Boer: "Pronto per l'esordio. Scudetto? Non è facile..."

Il tecnico olandese ha risposto alle domande dei cronisti


Frank De Boer ©Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

20/08/2016 12:30

CHIEVO INTER CONFERENZA STAMPA DE BOER / MILANO - Alla vigilia di Chievo-Inter il tecnico nerazzurro Frank de Boer sta per incontrare i giornalisti in conferenza stampa. Calciomercato.it segue l'evento in tempo reale.

Prima della conferenza stampa l'olandese ha parlato ai microfoni di 'Inter Channel': "Ho iniziato a studiare italiano, serve tempo a me e al mio staff. E' più difficile imparare la lingua che spiegare la mia idea di gioco ai giocatori... Sono pronto per l'esordio, ci siamo preparati molto bene per il Chievo e sono molto fiducioso".

De Boer poi entra in sala stampa e risponde alle domande dei cronisti: "Sono molto entusiasta che finalmente si cominci. Abbiamo giocato solo un'amichevole. Sono fiducioso che la squadra sia pronta per la prima partita, ho molta voglia di inziare. Non sono preoccupato di nulla in particolare, ovviamente è meglio avere più tempo per tutte le componenti. Domani vedremo i risultati, credo che la squadra abbia davvero voglia di migliorare fisicamente e di imparare i miei dettami. La cosa importante è che credano in quello che stiamo facendo. Per prima cosa bisogna giocare con il cuore. In questa squadra ci sono grandi giocatori, voglio vedere una squadra in cui i giocatori si sacrifichino l'uno per l'altro. Abbiamo grande rispetto per i nostri avversari ma vogliamo dominare le partire il più che si può".

SCUDETTO - "Vogliamo provare a vincere tutte le partite. Dopo qualche mese vedremo se è realistico pensare di poter vincere il titolo o se dovremo lottare per il secondo o il terzo. Dipende anche dalla nostra fortuna con gli infortuni. Non è così facile vincere il campionato, bisogna essere realistici, ma sono qui per vincere. Vedremo".

SCUOLA OLANDESE - "Nella storia in Olanda abbiamo fatto grandi cose, ma possiamo imparare molto anche da Inghilterra e Germania. Non sono focalizzato sulla scuola olandese".

DIFESA - "Ranocchia è un ottimo giocatore, può essere ancora molto importante per noi. Due-tre anni fa era uno dei difensori più forti italiani. Può ancora raggiungere alti livelli, deve avere fiducia in se stesso".

MOURINHO - "Non ho parlato con Mourinho, ma con Winter che un mio grande amico e con Seedorf. Mi hanno parlato della loro esperienza qui, ma non devo perdere la mia identità perché l'Inter ha voluto me. Nella mia professione a volte bisogna fare delle scelte, ma è una stagione lunga e avrò bisogno di tutti. Non si gioca in 11 ma in 25. Sono molto entusiasta per questi primi giorni di lavoro".

CANDREVA - "Non può giocare 90 minuti, siamo molto prudenti con tutti i giocatori. Più di 60 minuti è pericoloso.




Commenta con Facebook