• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > FOTO CM.IT e VIDEO - Roma-Udinese, Spalletti: "Strootman e Paredes più forti di Pjanic"

FOTO CM.IT e VIDEO - Roma-Udinese, Spalletti: "Strootman e Paredes più forti di Pjanic"

Il tecnico giallorosso risponde alle domande dei giornalisti


Luciano Spalletti (Calciomercato.it)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

19/08/2016 15:00

ROMA UDINESE CONFERENZA SPALLETTI / ROMA - Tutto pronto per l'inizio della Serie A 2016/2017: la gara di esordio vedrà la Roma impegnata contro l'Udinese a cavallo tra le due gara dei playoff di Champions League. Alla vigilia della sfida contro i friulani, il tecnico dei giallorossi Luciano Spalletti parla in conferenza  rispondendo alle domande sulle news Roma del momento: Calciomercato.it seguirà le dichiarazioni dell'allenatore toscano.

INDISPONIBILI - "Torosidis, Florenzi non ci saranno. Seck è rientrato oggi a disposizione". 

INFLUENZA PORTO - "Non credo sia un peso, dalla sfida siamo usciti bene visto che avevamo anche noi stessi dei dubbi. La squadra ha avuto il risultato che è pronta, se ne subisce la spinta in positivo di sicurezza nella nostra forza". 

UDINESE - "Hanno cambiato poco e poi sono bravi, hanno una società che chiarisce subito a tutti quali sono le intenzioni. Prendono questi ragazzi giovani, li fanno giocare, ne hanno moltissimi: gli avanzano in tutti i ruoli. Possono cambiare formazione, prendono calciatori con forza fisica e corsa: sarà una partita dura, ci sarà da lottare ma non hanno più Di Natale. Ha smesso e senza di lui perdono qualcosa. Iachini lo conosco bene, so quello che sa trasferire alla sua squadra: saranno pronti e non ci facciamo ingannare dal risultato con lo Spezia. E' stata la partita dove gli è andato male tutto". 

STROOTMAN - "Abbiamo Strootman al posto di Pjanic ed è più forte di Pjanic. Abbiamo Paredes al posto di Pjanic ed è più forte di lui. Siamo a posto. Sotto l'aspetto della qualità c'è anche Gerson che ha buone caratteristiche ma deve calarsi bene nel nostro tipo di calcio. Poi, poi si elimina un'altra possibile domanda, poi con l'arrivo di Bruno Peres, Florenzi potrebbe giocare più avanti, a centrocampo o avanti. Al momento siamo apposto così: certo si può migliorare tutto e allora si può pensare a un altro calciatore a centrocampo  però al momento siamo bene così e abbiamo al certezza di avere le qualità per giocare il nostro calcio". 

PARCHEGGIO STADIO - "Se si rimpie lo stadio, non credo che tutti passano parcheggiare nel parcheggio interno. Qualcuno deve fare qualche passo e con il clima di Roma fa anche bene. La Roma è una bella realtà, viviamo tutto quello che è spettacolo ed è coinvolgente: la Roma è così". 

TURNOVER - "Quattro partite così ravvicinate è una bella botta a livello fisico e psicologico. Qualcosa cambieremo anche perché ho un gruppo di calciatori forti e li voglio usare perché così possono fare vedere le loro qualità. Non faccio la formazione per accontentare qualcuno: se viene qualcuno con il musino perché non ha giocato, non sarà in campo anche nella prossima".

PORTIERE - "Ho scelto così perché Szczesny si è allenato poco: si era meritato di giocare, ma poi faccio le scelte puntando sui migliori senza farmi influenzare dal sentimento. Non abbiamo la responsabilità dei mancati introiti della Roma: dobbiamo dare a questi calciatori il merito di aver creato la possibiltà di entrare, perché loro hanno creato questa opportunità. Sono stati bravi a ribaltare la situazione: sto parlando del periodo in cui ci sono stato. Uno di questi è Szczesny. Scelgo in base a quello che loro mi indicano". 

JUVENTUS - "Per vincere bisogna pedalare. Noi vogliamo vincerle tutte, vogliamo montare sopra a tutto ciò che passa. Poi c'è confronto con Juventus, Napoli, Milan, Inter, Fiorentina: ci siamo noi ma ci sono anche queste qui. Non crediate che Milan e Inter siano peggio di noi perché è un errore, è una presunzione che non vi posso concedere. Noi siamo forti e fin da subito dobbiamo cominiciare ad essere anche grandi". 

BRUNO PERES - "Nelle giovanili ha sempre giocato quattro nella linea difensiva, ora si dice che il quarto non lo sa fare. Intanto si è allenato due mesi con Sinisa Mihajlovic che la fase difensiva la sa fare. Sa giocare sia a destra che a sinistra, poi abbiamo Emerson che può giocare anche a destra. Jesus è uno che se messo in fascia è più forte in fase difensiva. Poi c'è Rüdiger che rientra tra un mese e mezzo: abbiamo pensato a Bruno Peres perché c'è lui. Per andare avanti abbiamo bisogno di un gruppo e di questo gruppo mi fido moltissima: è una delle formazioni più forti che ho allenato". 

PREPARAZIONE - "Quello che si imposta è un inizio di lavoro perché si ha un periodo in cui programma le cose da fare per raggiungere un certo livello. Poi ci sono le amichevoli dove voi andate a trarre conclusioni su calciatori e tipo di squadra. Siccome siete una voce importante e ci fa piacere anche sapere le critiche, dobbiamo stare attenti a quello che componiamo come lavoro e amichevoli. Io dico che stiamo bene perché prendo di esempio l'ultima partita. A Mario Rui ho fatto portare i quotidiani portoghesi: vogliamo confrontarli con i nostri? Vogliamo confrontare i voti? Ora hanno attenzione e tensione per il ritorno perché è una partita importante ma c'è differenza nel trattare i calciatori. Lì c'è un'insufficienza, qui 5 dopo una partita pareggiata in Portogallo dove abbiamo giocato bene. Il comportamento del nemico sincero è una qualità che apprezzo". 




Commenta con Facebook