• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, De Laurentiis e le plusvalenze: le future 'cessioni d'oro'

Calciomercato Napoli, De Laurentiis e le plusvalenze: le future 'cessioni d'oro'

Da Hysaj a Zielinski, passando per Koulibaly e Milik


De Laurentiis © Getty Images

18/08/2016 12:27

CALCIOMERCATO NAPOLI KOULIBALY ZIELINSKI HYSAJ MILIK / NAPOLI - La plusvalenza è ormai diventata il marchio di fabbrica di Aurelio De Laurentiis. I tifosi del Napoli si sono abituati da tempo a veder partire i propri beniamini per cifre molto più elevate rispetto al loro acquisto. Il primo fu Lavezzi, poi Cavani e quest'anno è toccato a Higuain. Ma il patron ha già in serbo altre ricche cessioni.

La prossima 'plusvalenza d'oro' potrebbe essere quella di Kalidou Koulibaly. Arrivato a Napoli per circa 7 milioni, il difensore potrebbe partire (quest'anno o l'anno prossimo) solo per un'offerta vicina ai 50 milioni di euro. Qualcosa di simile potrebbe accadere anche per Elseid Hysaj: nel suo nuovo contratto (che dovrebbe firmare a breve) potrebbe essere inserita una clausola rescissoria di quasi 50 milioni. Un altro addio 'pesante' e indigesto, inoltre, rischia di essere quello di Insigne, che non ha ancora trovato l'accordo per il rinnovo

Infine, si passa ai nuovi acquisti: Zielinski e Milik. Due giovani di grandi prospettive per i quali, in futuribili rinnovi, potrebbe essere aggiunta la 'famosa' clausola rescissoria. Il centrocampista, pagato circa 15 milioni, potrebbe andarsene per almeno il doppio. Lo stesso vale per l'attaccante polacco, considerato in patria come il 'nuovo Lewandowski'. Nel mirino degli azzurri ci sono anche Rog e Diawara: altri giovani talenti che tra qualche anno potrebbero valere decine e decine di milioni...

 

M.D.A.




Commenta con Facebook