• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Porto-Roma, Spalletti: "Bruno Peres in lista Champions. Portieri stile Barcellona..."

Porto-Roma, Spalletti: "Bruno Peres in lista Champions. Portieri stile Barcellona..."

Le parole del tecnico giallorosso e del centrocampista alla vigilia del playoff Champions


Luciano Spalletti (Calciomercato.it)

16/08/2016 20:07

PORTO ROMA CONFERENZA SPALLETTI / PORTO (Portogallo) - Vigilia di Champions per la Roma: domani i giallorossi sono attesi dal playoff contro il Porto, una doppia sfida che deciderà quale delle due squadre accederà alla fase a gironi della massima competizione continentale. A 24 ore dal match, Luciano Spalletti parlerà in conferenza stampa: Calciomercato.it seguirà per voi le dichiarazioni dell'allenatore capitolino.

BRUNO PERES - "Bruno Peres è un calciatore forte, la Roma vuole essere un club forte e per esserlo deve avere giocatori e riserve forti. Peres ha queste qualità e trova altri giocatori forti in squadra. Lui è un giocatore da ‘tutta fascia' e, con tutto quello che ci è capitato, ci mancava. Sa giocare su tutte e due le fasce e ci dà un’opportunità in più".

PORTIERI - "Stile Barcellona: uno in campionato e uno in coppa? Io sceglierò in base a quello che vedo e giocherà il migliore".

STROOTMAN - "Domani gioca".

NUOVI ARRIVI - "Sono arrivati giocatori forti che hanno esperienze importanti in club importanti e questo avrà dato sicuramente una spinta di professionalità e esperienza al nostro spogliatoio. Siamo una squadra forte, forte in ogni reparto e siamo pronti per questa sfida importante".

DZEKO - "Deve aiutare in fase difensiva? Questo me lo aspetto da tutti i titolari di domani. Li voglio dentro la partita. Spesso poi, nelle nostre valutazioni su chi far giocare, si porta ad esempio un gesto o un gol. Ma nella partita ci sono 55' minuti di gioco effettivo e  22 calciatori in campo, il giocatore la palla la tocca per un minuto e mezzo. Nei minuti restanti deve fare qualcos'altro. Da Dzeko mi aspetto questo, se giocherà. Che faccia la sua partita e che ci metta anche qualcosa in più".

HERRERA - "Ho letto dell'interessamento di alcuni club italiani. Se vi riferite a me vi dico di no. Ma è forte, non so se la Roma ha mai fatto delle domande o ha mai tentato di fare questa operazione. Io non l'ho mai richiesto. Ho altri forti come lui e ne sono contento".

LISTA CHAMPIONS - "Peres in lista? Sì. Anche se, da un punto di vista di visite e di burocrazia sarà a disposizione entro stasera noi non lo faremo venire qui".

ALISSON - "Lui titolare? Devo prima dire la formazione ai ragazzi, poi alla stampa".

DIFESA A TRE - "Peres sa giocare quarto di difesa e quinto di centrocampo, è forte e ha delle qualità. Deve migliorare in altri atteggiamenti, ma noi cercheremo di usarle tutte e due. Ci mancava un che desse un'alternativa, siamo davanti a una partita molto importante. Per il club, per me, per i calciatori, per tutti. Poi non sarà facile recuperare, quindi ci voliono 20 giocatori forti. Lui lo è e ci dà delle alternative. Poi bisogna vedere come lavorano insieme, bisogna essere bravi nel gruppo. Come rispettano i ruoli, le volontà e le ricerche. Poi qualcuno giocherà, qualcun altro no. Essere a disposizione di rinforzare l'allenamento dopo esser stato escluso dalle scelte precedenti è importante nel proprio tragitto. Devono partecipare tutti in questa disponibilità".




Commenta con Facebook