• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, 'desaparecidos' Lapadula: è già un 'caso'?

Calciomercato Milan, 'desaparecidos' Lapadula: è già un 'caso'?

Sbarcato a 'Milanello' come un bomber in rampa di lancio, rischia di passare la stagione in secondo piano


Gianluca Lapadula ©Getty Images

11/08/2016 13:25

CALCIOMERCATO MILAN LAPADULA / ROMA - Da bomber in rampa di lancio a meteora: questa potrebbe essere la parabola della, fin qui breve, esperienza di Gianluca Lapadula al Milan. L'ultimo capocannoniere della Serie B (27 gol in 40 presenze), che ha trascinato il Pescara fino alla promozione, sembrava essere ormai pronto per il grande salto dopo tanta gavetta: all'età di 26 è arrivata la grande chiamata, quella del 'Diavolo'.

Una scelta ponderata quella di Lapadula che, per sposare il Milan, ha declinato le offerte di Juventus, Napoli, Sassuolo e Lazio. Eppure tutti i suoi sogni di gloria potrebbero infrangersi dopo poco più di un mese dal suo arrivo a Milanello. Attualmente l'attaccante di origini ecuadoriane è ai box per un problema alla caviglia che non gli ha permesso di partecipare né alla tournée statunitense, né al Trofeo TIM che si è disputato ieri sera.

Ha avuto pochissime occasione di allenarsi in gruppo tanto che il suo sta diventando un mezzo 'caso': di certo Carlos Bacca è sul mercato ed è inutile nasconderlo (tanto che la trattativa col West Ham si è riaperta), ma è altrettanto vero che Montella si è sempre speso bene nei suoi confronti, lasciando capire come sia alta la sua condiserazione per lui. Se alla fine del calciomercato dovesse ritrovarselo ancora in rosa sarebbe difficile non puntarci. E in quel caso Lapadula si ritrovrebbe a partire dalla retrovie. La sua storia col Milan rischia di iniziare in salita. 

D.G.




Commenta con Facebook