• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sampdoria > Calciomercato Sampdoria, Cassano: "Fuori rosa? Meglio così! Chiedete a Ferrero e Romei..."

Calciomercato Sampdoria, Cassano: "Fuori rosa? Meglio così! Chiedete a Ferrero e Romei..."

L'attaccante blucerchiato potrebbe finire fuori rosa


Antonio Cassano (Getty Images)

10/08/2016 15:35

CALCIOMERCATO SAMPDORIA CASSANO FERRERO ROMEI / GENOVA - S'infiamma il caso Antonio Cassano in casa Sampdoria, con l'attaccante barese che potrebbe finire rosa. Ai microfoni di 'Sky', però, un sorridente 'FantAntonio' commenta: "Separato in caso? Non ne ho la più pallida idea. L'unica cosa che posso dirti è che bisogna chiedere al dottor Ferrero ed al dottor Romei della mia situazione.  L'unica cosa certa è che io amo la Samp e la sua gente, poi i lresto bisogna chiedere ai due dottori. Fuori rosa? Non succede nulla, è un problema loro. Io sono tesserato per la Sampdoria, ho fatto cinque anni da fuori rosa in tutte le squadre e posso benissimo anche restare qua. Anzi, sono più felice perché sono fuori rosa nella squadra che amo, sono a casa mia, quindi è problema loro, non mio. Non vado via? Assolutamente, non ho motivo per cambiare. Ho fatto di tutto per tornare e adesso che ci sono, sono felice qua. Poi vediamo cosa succederà, bisogna chiedere ai due dottori. Io non ho creato nessun problema. L'unico problema c'è stato subito dopo il derby, come tutti sanno. Mi hanno mandato una lettera, poi non so cosa è successo. Il rapporto non si è più ricucito, mi parlavano tramite i giornali. Poi mi hanno parlato un mese fa dicendomi che sono l'ottavo attaccante in rosa, dopo Ponce e anche Bonazzoli. Ho accettato con serenità perché non voglio creare problemi alla squadra che amo. E' un problema dei dottori, non mio".

L.P.




Commenta con Facebook