• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Pjaca: "Qui posso vincere. Higuain, Dybala e Pjanic non mi impressionano"

Juventus, Pjaca: "Qui posso vincere. Higuain, Dybala e Pjanic non mi impressionano"

Il talento croato: "Bianconeri scelta di cuore, ho l'occasione di migliorarmi come giocatore e uomo"


Marko Pjaca ©Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

10/08/2016 15:09

JUVENTUS CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE MARKO PJACA/ TORINO - Giornata di presentazione in casa Juventus, con Marko Pjaca alle prese con la sua prima conferenza stampa da nuovo giocatore bianconero. Il talento croato, classe 1995, dopo l'esperienza a Euro 2016 con la maglia della sua Nazionale, è arrivato a Torino dalla Dinamo Zagabria per 23 milioni di euro. Calciomercato.it segue in diretta per Voi la conferenza stampa di presentazione di Pjaca.

VOGLIA DI VINCERE - "Sono venuto alla Juventus perché credo sia un'eccellente squadra con una grande storia di succesi. Voglio migliorare ogni giorno, sono venuto qui per aiutare la squadra a vincere più trofei possibili nei prossimi anni".

LA SCELTA TRA JUVENTUS E MILAN - "Perché ho preferito la Juventus al Milan che poteva garantirmi un posto da titolare? Ho scelto la Juventus perché qui posso raggiungere i miei obiettivi personali, credo che i bianconeri cresceranno molto nei prossimi anni. Ho la possibilità di giocare la Champions League e questa è stata la mia principale motivazione".

IL RUOLO - "Alla Dinamo ho giocato da ala sinistra, ma ho ricoperto anche il ruolo di centrocampista e credo di poter giocare in tutte le posizioni, quindi dipenderà dalla scelta dell'allenatore, sarò felice di aiutare la squadra in qualsiasi ruolo".

ASPETTATIVE - "In questa squadra ogni giocatore ha il suo ruolo e sa cosa fare, la stessa cosa vale anche per me - ha spiegato Pjaca, protatonista odierno della News Juventus - Spero di diventare un giocatore migliore in questi anni, aiutare la squadra e far felice l'allenatore".

PRESSIONI E STIMOLI - "I 23 milioni di euro spesi dalla Juventus per avermi è una pressione o uno stimolo? Sono d'accordo, sono tanti soldi, ma la Juventus ha speso anche di più per altri giocatori. Non mi sento sotto pressione, cercherò di dimostrare che i soldi sono stati investiti bene".

IDOLI E RIFERIMENTI - "Un giocatore che prendo come punto di riferimento? Alla Juventus ci sono ottimi giocatori dai quali posso imparare tantissimo, quindi credo che in ogni allenamento potrò migliorare sempre. Il mio idolo comunque è Ronaldinho".

MANDZUKIC - "Il mio numero è il 20, l'ho già indossato alla Dinamo e per questo ho voluto mantenerlo. Ho parlato molto con Mandzukic, mi ha aiutato a fare la mia scelta anche se non avevo alcun dubbio sulla Juventus".

OBIETTIVO SCUDETTO - "Il campionato italiano è molto diverso rispetto a quello croato. Ci sono squadre eccellenti, sarà sicuramente difficile ma la Juventus è forte e giocherà benissimo. L'obiettivo è vincere lo scudetto e possiamo farcela".

JUVENTUS TAPPA DI PASSAGGIO? - "Se la Juventus sarà una tappa di passaggio per andare a giocare in un campionato ancora più competitivo? Sono arrivato adesso, per il momento non penso a nient'altro, mi concentro sulla Juventus e sul campionato italiano, penserò più avanti al futuro".

SCELTA DI CUORE - "Il mio obiettivo principale è migliorare come giocatore e come persona, ho messo al primo posto il cuore rispetto ai soldi, l'ho sempre fatto e lo farò sempre nella mia vita".

HIGUAIN, PJANIC E DYBALA - "Sono tutti eccellenti giocatori dai quali posso imparare tantissimo, ma credo non mi possano impressionare perché anche io sono un buon giocatore e devo competere con loro per ottenere un posto all'interno della squadra".

L'ITALIANO - "In questo momento sto imparando l'italiano ed è una cosa che occupa gran parte del mio tempo".

LA DINAMO ZAGABRIA - "L'imminente derby della Dinamo Zagabria? Sicuramente farò il tifo per loro, parte del mio cuore è rimasto lì, mi dispiace solo non poter vedere la partita".




Commenta con Facebook