• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, dal rebus Icardi all'idea Sneijder: nasce l'era de Boer

Calciomercato Inter, dal rebus Icardi all'idea Sneijder: nasce l'era de Boer

Via Mancini, largo all'olandese ex Ajax: parte la rivoluzione nerazzurra


Frank De Boer ©Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

09/08/2016 13:00

CALCIOMERCATO INTER ICARDI SNEIJDER BAZOER LUIZ GUSTAVO JOAO MARIO BLIND MANCINI/ MILANO - L'avvicendamento Thohir-Gruppo Suning a capo dell'Inter, lasciava presagire un vento di cambiamento che avrebbe portato ad una rivoluzione nel tempo, ma l'addio di Roberto Mancini e l'arrivo di Frank de Boer hanno decisamente accelerato i tempi: la nuova era nerazzurra è iniziata subito. L'olandese ex Ajax è uomo dei cinesi: un cambio netto col passato per proiettarsi verso un futuro immediato che vedrà la 'Beneamata' chiamata ad infastidire la Juventus, club che non sembra avere la minima intenzione di lasciare il ruolo di 'tiranno' della Serie A. L'Inter proverà a scalare i vertici del campionato e a tornare in Champions League, la competizione che attribuisce da sempre lo status di grande squadra. Per farlo, bisognerà ricorrere al portafogli e consegnare nelle mani dell'olandese la squadra giusta: da Bazoer a Sneijder, passando per Joao Mario e Icardi, ecco gli obiettivi del calciomercato Inter con l'arrivo di de Boer.

INTER ALL'OLANDESE: GLI OBIETTIVI DI DE BOER

Arriva un tecnico olandese, Frank de Boer, e subito parte l'assalto ai suoi connazionali. La scuola 'Oranje', d'altronde, è sempre una delle più rinomate al mondo, per non parlare di quella Ajax, il vivaio pià prolifico nella storia del calcio internazionale. Proprio dai 'Lancieri', con i quali ha perso il campionato all'ultima giornata della scorsa stagione, de Boer potrebbe attingere a piene mani. L'obiettivo principale del calciomercato Inter diventa così Riechedly Bazoer, centrocampista tuttofare che si è specializzato alla scuola di Amsterdam dopo aver mosso i primi calci al PSV Eindhoven. Bazoer è un giocatore completo - qualcuno lo ha addirittura paragonato a Pogba - capace di unire fisico e tecnica. Un mediano dai piedi buoni, quelli che de Boer vorrà in gran parte del suo undici iniziale. Tutto pronto per l'assalto: l'Ajax lo valuta tra i 20 e i 30 milioni di euro. Cifra elevata ma che l'Inter potrebbe mettere da parte grazie alla cessione di un paio di elementi tra Dodò, Gnoukouri, Melo, Eder, Jovetic e Santon. Oltre a Bazoer, altri due tre giocatori cresciuti alla scuola Ajax farebbero comodo a de Boer: uno è Eriksen, trequartista del Tottenham da sempre sogno di calciomercato delle italiane; un altro è Blind, difensore polivalente che Mourinho ha messo alla porta al Manchester United; per ultimo Wesley Sneijder. Quella di riportare a Milano uno degli eroi del 'Triplete' è al momento una suggestione, ma 'Wes' è uomo fidato di de Boer (i due hanno anche un agente in comune) e potrebbe essere il faro della sua nuova Inter.

REBUS ICARDI, ASSALTO A JOAO MARIO E LUIZ GUSTAVO

Appena diventato il nuovo allenatore dell'Inter, per de Boer c'è subito da risolvere il rebus Mauro Icardi. L'attaccante argentino è al centro di numerose voci di calciomercato: piace al Napoli, all'Arsenal e nelle ultime ore è tornato anche nel mirino del Chelsea di Antonio Conte. Con buone probabilità, nei prossimi giorni ci sarà un nuovo incontro tra la moglie-agente di Icari Wanda Nara e i dirigenti del Napoli. Il club azzurro è disposto ad alzare l'offerta finoa 60 milioni di euro per far cambiare idea all'Inter che ha continuato e ritenere Icardi incedibile. Sul fronte acquisti, oltre a Bazoer, Ausilio si muove su altre due strade: Joao Mario e Luiz Gustavo. Per quest'ultimo, sulla lista della spesa anche della Juventus come possibile erede di Pogba passato al Manchester United, è pronta un'offerta di 15 milioni di euro più bonus da far recapitare al Wolfsburg. Situazione diversa per il portoghese fresco campione d'Europa: Joao Mario vuole lasciare lo Sporting e avrebbe già un accordo di massima con l'Inter sulla base di un quinquennale. Per portarlo a Milano, bisognerà convincere a suon di milioni la società di Lisbona. L'alternativa in Italia si chiama Luas Biglia, ma dopo aver ceduto Candreva proprio ai nerazzurri, la Lazio non sembra disposta a lasciar partire anche il suo capitano, neanche per un'offerta irrinunciabile, mentre il sogno proibito sarebbe Marco Verratti che è stato appena blindato dal Paris Saint-Germain. In uscita, crescono le quotazioni di una cessione di Brozovic per fare cassa, anche se l'Atletico Madrid sembra essersi defilato. 




Commenta con Facebook