• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Benessere > Benessere, dalla Lemme al gruppo sanguigno: ecco le 10 diete più cliccate dagli italiani

Benessere, dalla Lemme al gruppo sanguigno: ecco le 10 diete più cliccate dagli italiani

La curiosa classifica arriva dai Google Summer Trends, analisi sulle ricerche online dei nostri connazionali


A tavola (Getty Images)

08/08/2016 21:31

BENESSERE LE DIETE PIU' RICERCATE SUL WEB DAGLI ITALIANI / ROMA - Sudare in palestra? Non solo. Gli italiani stanno al pc per cercare online la dieta che fa miracoli. Dalla Lemme, a quella del latte, sono diverse le tendenze che stuzzicano la curiosità di chi vuole perdere in fretta qualche chilo di troppo. La classifica delle diete più cliccate sul web arriva dai Google Summer Trends, analisi sulle ricerche online degli italiani.

Ecco le 10 diete più cliccate:

DIETA LEMME – E' la dieta più chiacchierata e più cliccata online diventata famosa per aver fatto perdere a Flavio Briatore quasi 20 chili in pochi mesi. Prende il nome dal farmacista che l'ha ideata, Alberto Lemma, e consiste in un regime che elimina quasi completamente frutta e verdura privilegiando cibi iperproteici, carboidrati e anche grassi. Ma c'è con una regola rigidissima: il consumo dei pasti a orari precisi.

DIETA DEL GRUPPO SANGUIGNO - La correlazione tra cibo e sistema immunitario è stata sperimentata per la prima volta nel 1957 dal naturopata americano James D’Adamo mentre in Italia è diventata molto popolare grazie a un medico piacentino, il dottor Mozzi. Negli ultimi anni sta riscuotendo molto successo anche attraverso internet. Si tratta di consumare frutta e verdura a volontà per permettere al sistema immunitario di smaltire le tossine e mangiare alimenti freschi, naturali e tradizionali, combinati correttamente.

DIETA STEPHANIE DAVIES – Non si tratta di un vero e proprio regime alimentare ma di una persona che riesce a influenzare lo stile di vita di coloro che la seguono, stimolando a muoversi per ottenere risultati. Stephanie David è modella e culturista ed è diventata famosa grazie ad alcuni video di allenamento pubblicati sui profili di social network come Instagram. La Davies si tiene in forma grazie all’esercizio fisico e a un’alimentazione bilanciata che non prevede junkfood, il famosissimo e dannoso "cibo-spazzzatura".

DIETA DEI 22 GIORNI – E’ già stata testata felicemente da diverse celebrità tra cui Beyoncé (che ha scritto la prefazione del libro), Jay-Z, Jennifer Lopez, Pharrell Williams, Gloria Estefan e Shakira. In sintesi si tratta di cambiare stile di vita per attivare i geni che mantengono in salute e disattivare gli altri. Come? Con un regime equilibrato che prevede molta frutta e verdura, acqua, tre pasti al giorno e attività fisica quotidiana. Il risultato: 11 chili in meno in 22 giorni.

DIETA SWIFT – E’ la cosiddetta “dieta dell’intestino sano” e prende il nome dalla nutrizionista americana che l’ha elaborata, Kathie Madonna Swift. Secondo questa teoria il benessere e la forma fisica dipendono esclusivamente dall’intestino e solo quando quest’ultimo è sano e funziona regolarmente è possibile perdere peso. Durante la prima settimana sono aboliti latticini e zuccheri (è concesso solo un cucchiaino di miele al giorno), a seguire eliminati tutti i cibi contenenti glutine e ranghi ridotti per carboidrati.

DIETA DEL GRUPPO A – Si tratta di una sotto-categoria della dieta dei gruppi sanguigni e riguarda solo gli appartenenti al gruppo A.

DIETA SIRT – La "dieta del gene magro" fa perdere tre chili in sette giorni ed è diventata famosa per aver fatto vistosamente dimagrire la cantante Adele. È un regime alimentare risultato di studi approfonditi su un gruppo di geni, le sirtuine, super regolatori metabolici che controllano la capacità di bruciare i grassi e restare in buona salute. Non prevede proibizioni (è permessa anche la cioccolata), ma l’aggiunta di alcuni cibi in grado di attivare gli stessi geni che vengono stimolati col digiuno, le sirtuine. Tra questi: capperi, sedano, cacao, caffè, fragole, cipolla rossa, uva, tè verde, radicchio rosso, curcuma, noci.

DIETA DEL LATTE – Il piano nutrizionale prevede l’abolizione di carboidrati, grassi e verdure, in favore esclusivamente di latte, latticini, frutta e proteine, da consumare secondo uno schema strutturato e diviso in otto giorni. In questo lasso di tempo si possono perdere fino a 5 chili. Questa dieta è nata in Portogallo e va seguita solo per brevi periodi.

DIETA PLANK – E’ una dieta sbilanciata e iperproteica che promette un meno 9 chili sulla bilancia in due settimane e garantisce anche di mantenere il peso raggiunto al termine dei 14 giorni per almeno tre anni, senza ulteriore diete o sacrifici, in virtù di un cambiamento generale del metabolismo.

DIETA OKINAWA – Prende il nome da un’isola del Giappone e si tratta di un regime alimentare molto salutare ispirato all’alimentazione degli abitanti dell’isola nipponica. No alla carne rossa, sì a molte verdure, tofu, frutta, pesce e legumi.

S.C.




Commenta con Facebook