• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Montella: "Ho già dato le mie indicazioni a Galliani. Bacca? Vi spiego..."

Calciomercato Milan, Montella: "Ho già dato le mie indicazioni a Galliani. Bacca? Vi spiego..."

L'allenatore rossonero: "Carlos fa la differenza. Non è vero che è poco incline al mio gioco"


Vincenzo Montella ©Getty Images

05/08/2016 08:15

CALCIOMERCATO MILAN INTERVISTA VINCENZO MONTELLA A LA GAZZETTA DELLO SPORT / MINNEAPOLIS (Stati Uniti) - L'allenatore del Milan Vincenzo Montella ha concesso una lunga intervista a 'La Gazzetta dello Sport'. Calciomercato.it vi riporta i passaggi salienti sul calciomercato Milan ("Ho già dato le mie indicazioni al club. Bacca? Fa la differenza") e non solo.

PRIMO BILANCIO - "Il bilancio è decisamente positivo. Alla tournée, però, avrei preferito il preliminare di Europa League. Il Milan non può stare senza Europa. Siamo più avanti rispetto a quanto mi sarei atteso dopo un mese. Siamo sereni, la strada è quella giusta e io sono ottimista".

PROGETTO - "Il mio compito è portare avanti un progetto: giocare un calcio piacevole e vincere attraverso il bel gioco. Ho le idee chiare su come e dove intervenire. So che non sto chiedendo troppo alla squadra. Tutti possono fare di più rispetto a quanto dimostrato sin qui. L’importante è non avere alibi. Chiedo poco, ma quel poco lo esigo. Da fuori, mi credono un borioso, uno snob, io invece mi ritengo soltanto riservato, con un grande senso pratico. Mi sento semplicemente migliore di qualche tempo fa, e lo voglio dimostrare. Mi sento quasi un allenatore, mentre fino a un paio d’anni fa ero incompleto. Ora sono più pronto".

LA GIRANDOLA DI ALLENATORI AL MILAN - "Quando succede una cosa del genere occorre che tutti si prendano le proprie responsabilità. Calciatori compresi. Non può sempre essere colpa degli altri, sempre colpa di arbitri e allenatori. Chi gioca può fare di più. La pazienza è abolita".

PASSAGGIO DI PROPRIETA' - "E’ inevitabile che le notizie societarie siano arrivate anche in America, ma il gruppo ha dimostrato di non lasciarsi condizionare, anche perché non accetto distrazioni".

CALCIOMERCATO - "Ho già dato le mie indicazioni al club, è tutto condiviso e confermato con Galliani, col quale mi confronto quotidianamente. Non ci sono fraintendimenti. L’esigenza di rinforzarsi c’è, come c’è per tutti. Bacca? E’ forte, fa gol e la punta deve fare quello, anche se non sono gol spettacolari. Carlos ti fa fare la differenza, non sono d’accordo con chi lo reputa poco incline al mio gioco. Io penso a lui come a un giocatore del Milan e trovo che il nostro attacco sia complementare e ben assortito. Niang ha qualità indiscusse, anche se è ancora discontinuo. Ha l’ambizione di migliorare e maturerà quando accetterà una panchina che ritiene ingiusta. Menez? Un addio sereno".

PRIMO OBIETTIVO ROSSONERO - "E’ già da un po’ che penso alla Supercoppa con la Juve. Potrebbe essere il 29° trofeo dell’era Berlusconi, qualcosa che dà grande autostima".

S.D.




Commenta con Facebook