• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Buffon: "Champions primo obiettivo. Higuain grande campione"

Juventus, Buffon: "Champions primo obiettivo. Higuain grande campione"

Il capitano dei bianconeri ha parlato degli obiettivi per la prossima stagione


Buffon © Getty Images

04/08/2016 13:26

JUVENTUS BUFFON CHAMPIONS LEAGUE / TORINO - Gigi Buffon non si nasconde. Il portiere e capitano della Juventus e della Nazionale italiana, ai microfoni di 'Sky', fissa l'obiettivo principale della stagione che sta per prendere il via. "La Champions League è un obiettivo personale ed è il primo obiettivo della squadra e della società. Sarebbe bellissimo poter conquistare un risultato che manca da anni insieme a tante persone con le quali hai passato una parte della storia bianconera". Parole chiare, il numero 1 ha fame di Champions ma invita comunque a mantenere i piedi per terra: "Sognare non costa nulla, ma bisogna farlo coi piedi per terra e grande consapevolezza. La società va ringraziata per gli sforzi fatti sul mercato, e per il segnale che ha mandato a noi e ai tifosi. Avvertiamo un entusiasmo incredibile, sulla carta siamo rispettati ma il campo è un'altra cosa: ci vuole passione, voglia di stupire e soffrire insieme. Abbiamo voglia di dimostrare che quello che si dice sulla Juventus è vero". 

Farlo sarà più facile potendo contare su Gonzalo Higuain, uno dei protagonisti delle ultime news Juventus, sul quale Buffon  dice: "E' un grande campione come tutti i nuovi arrivi. Avrà un peso enorme, per la sua storia, le maglie che ha indossato, per i gol che ha fatto, la presenza fisica, il peso della personalità che si porta dietro". 

Ultimo passaggio sulla nazionale: "La delusione per gli Europei è passata, non ho rimpianti. Pellé e Zaza hanno subito un massacro ingiusto: li ringrazio per aver avuto il coraggio di calciare il rigore. Barzagli? Sono felice che continui con l'Italia, il merito è anche di Ventura". 

Il portiere della Juventus ha parlato poi anche a 'Premium Sport' ribadendo i concetti già espressi sul mercato della società bianconera: "Ringrazio i club per il suo operato. Quello fatto in questi 5 anni è anche merito degli uomini che compongono la società. In questa finestra di mercato la proprietà ha dato un impulso notevole e questo permetterà a noi anziani di credere in qualcosa di grandioso e formidabile che speriamo di poter conseguire prima o poi. Permetterà ai tifosi di sognare ad occhi aperti perché sono stati fatti acquisti di livello internazionale. Se fossi ancora un bambino, sarei felicissimo di finire la squadra della Juve con le figurine e mi sentirei orgoglioso di vedere tutti quei campioni sull’album. Ma un conto è la carta e un conto è il campo"

Ancora su Higuain, uno dei colpi del calciomercato della Juventus: "Un calciatore che ha il coraggio di fare una scelta del genere, dimostra di avere una grandissima personalità. Per lui sarebbe stato più comodo fare altri tipi di scelte. Poi i sentimenti dei tifosi e quello che dice la stampa va preso con le molle. Siamo tutti molto volubili: a seconda di come vanno le cose ci sentiamo molto affezionati a certi campioni, ma anche subito pronti a prenderne le distanze se le cose non vanno come vorremmo. Uno come lui ha fatto caterve di gol a Napoli e credo che avesse la libertà di scegliere un'altra destinazione anche perché c'era una clausola rescissoria che, di fatto, metteva Higuain sempre sul mercato”.

Ultima battuta ancora sulla Champions: "Rispetto agli altri anni abbiamo più possibilità di vincere e le percentuali di vittoria si sono alzate grazie a certi giocatori che abbiamo comprato". 

A.L. / B.D.S.




Commenta con Facebook