• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Moratti: "Mancini via? No alle rivoluzioni adesso, diamogli sostegno. Icardi...

Calciomercato Inter, Moratti: "Mancini via? No alle rivoluzioni adesso, diamogli sostegno. Icardi..."

Il presidente nerazzurro: "Se rimane, all'allenatore va dato il giusto sostegno"


Thohir e Moratti ©Getty Images

03/08/2016 09:15

CALCIOMERCATO INTER INTERVISTA A MASSIMO MORATTI SU LA GAZZETTA DELLO SPORT / MILANO - Il presidente del Triplete dell'Inter Massimo Moratti ha rilasciato alcune dichiarazioni a 'La Gazzetta dello Sport' sul futuro di Roberto Mancini ("Neanche io, che con i cambi allenatore non scherzavo, ho mai pensato di fare rivoluzioni tecniche a 20 giorni dall'inizio del campionato") e sul calciomercato Inter ("Sono arrivati tutti giocatori di valore, ma gli attaccanti in particolar modo sono super"). Calciomercato.it vi propone i passaggli salienti dell'intervista.

INTER PRIMA RIVALE DELLA JUVENTUS - "A oggi si può dire che se, oltre a Candreva, venisse confermato l’arrivo di Gabigol, sulla carta l’Inter sarebbe la seconda forza di un campionato che comunque i bianconeri sembrano avere già vinto. Tutto, però, dipenderà dal clima che sapremo creare nello spogliatoio. Altrimenti aver comprato buoni giocatori non sarà servito a nulla. Sulla carta l’Inter ha un potenziale da secondo posto. Poi tutto questo va confermato sul campo, amalgamando bene i giocatori".

TORMENTONE MANCINI - "Nemmeno io, che con i cambi di allenatori non scherzavo, ho mai pensato di fare rivoluzioni tecniche a venti giorni dall’inizio del campionato. Serve grande chiarezza, vanno prese decisioni definitive e, nel caso si decida di andare avanti con lui, a Mancini va dato il giusto sostegno. Anche perché poi non devono più esserci alibi per nessuno. Avanti tutti insieme nella stessa direzione".

GLI ACQUISTI DELL'INTER - "Sono arrivati tutti giocatori di valore, ma mi sembra che soprattutto gli attaccanti siano super. Dando per scontato che resti Icardi. Candreva? Alla Lazio ha fatto grandi cose. Un ottimo giocatore e un bravissimo ragazzo. Gabigol ha un 'caratterino'? Ho letto, ma a volte avere una personalità forte può anche essere un vantaggio. Non avendo nemmeno vent’anni andrà preso per mano. E bisognerà fargli capire da subito la storia e le ambizioni del club in cui è arrivato. Ammetto di conoscere poco il giocatore, ma visto lo spessore dei club che si sono interessati a lui e il parere degli esperti mi sembra che si tratterebbe di un gran colpo".

SUNING - "I cinesi sin dal primo incontro mi hanno fatto un’ottima impressione. Per vari motivi, tra cui i paletti del fairplay finanziario, si pensava che servisse loro un po’ di tempo per potere intervenire. Invece stanno facendo da subito un gran mercato. E di questo faccio i complimenti anche a Thohir".

S.D.




Commenta con Facebook