• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, Immobile: "Erede Klose? Niente etichette. Voglio scaricarmi in campo"

Lazio, Immobile: "Erede Klose? Niente etichette. Voglio scaricarmi in campo"

Il nuovo attaccante biancoceleste prende la parola davanti ai giornalisti


Ciro Immobile (Calciomercato.it)
Omar Parretti (@omarJHparretti)

01/08/2016 11:25

DIRETTA LAZIO CONFERENZA STAMPA LIVE / ROMA - Ciro Immobile dopo il suo approdo alla Lazio è pronto a mettersi a totale disposizione di mister Inzaghi per la prossima stagione. Oggi il centravanti ex Torino ha affrontato la conferenza stampa dopo il lavoro mattutino facendo il punto sulle ultime News LazioCalciomercato.it ha seguito le sue parole in diretta.

La conferenza è stata aperta dal direttore sportivo Igli Tare: "Presentiamo oggi il secondo acquisto della stagione. Immobile ha grande qualità e lo ha dimostrato in Italia ed all'estero, ha tutti i requisiti per giocare in questa società; speriamo che si possa fare qualcosa di interessante assieme. Ciro esprime il valore del tifoso laziale: la grinta".

Ecco le dichiarazioni del bomber: "Grazie al direttore Tare. Belle parole che mi danno ancora più carica. Questa è una società importante, organizzata e professionale. I primi contatti li abbiamo avuti durante l'Europeo, facevo qualche battuta con Lotito che era lì, anche se ovviamente non si poteva fare nulla perché ero concentrato sul torneo. Ho scelto la Lazio per la sua storia. Derby? Sì, me ne hanno già parlato. Ho scelto il numero 17 per tornare al passato, al Pescara ho fatto molte reti, poi c'è anche un valore affettivo".

EREDE DI KLOSE - "Ero stato etichettato come dopo Lewandowski e dopo Bacca, spero di fare meglio stavolta. Miro è stato un grande e mi auguro di fare bene. Penso di arrivare qui in un periodo della mia carriera nel quale posso esprimermi al meglio".

ANNI DIFFICILI - "Dortmund? Già è difficile ambientarsi all'estero, figuriamoci in una squadra ultima in classifica. Bella esperienza comunque, anche per i gol fatti in Champions League. Al Siviglia ho giocato pochissime partite, poi ho scelto il Torino per la mia voglia di rimettermi in gioco!".

CAPOCANNONIERE - "Posso solo promettere che darò tutto in campo, tutto quello che ho accumulato nelle ultime due stagioni sperando che arrivi più gol possibili. Capocannoniere? Col 'Toro' girava davvero tutto bene, quando sono venuto qua ho parlato con Parolo, Marchetti, Candreva e Cataldi per capire qualcosa in più. Senza i movimenti giusti della squadra un attaccante può fare ben poco. Inzaghi ha un gioco che mi si addice molto".

PUNTO D'ARRIVO... - "Parole Keita? La Lazio per me è un punto d'arrivo, una società che deve ambire a tante cose. Arrivare in alto in classifica, andare in Champions. Non parlo di quest'anno, ma nei prossimi anni sicuramente".




Commenta con Facebook