• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, papà Higuain: "Dovrà sopportare i fischi"

Juventus, papà Higuain: "Dovrà sopportare i fischi"

Jorge difende il 'Pipita' dopo la scelta di lasciare Napoli


Gonzalo Higuain ©Getty Images
Mario D'Amiano

30/07/2016 00:16

JUVENTUS GONZALO JORGE HIGUAIN NAPOLI / TORINO - L'arrivo di Gonzalo Higuain alla Juve ha scatenato un'ondata di grandi polemiche. I tifosi del Napoli, che mai si sarebbero aspettati un suo passaggio in bianconero, lo hanno etichettato come "traditore": non gli hanno perdonato la scelta impopolare di passare al loro club meno amato dal punto di vista sportivo. Tuttavia, il calciatore ha spiegato in conferenza stampa il motivo di questa mossa di calciomercato: il suo rapporto con De Laurentiis si era ormai deteriorato. Così, era inevitabile accettare il grande progetto della Juventus. A difendere il 'Pipita' ci ha pensato anche Jorge Higuain, suo padre: "Gonzalo è andato via dal Napoli perché non aveva più alcuna relazione con il presidente - dice a 'El Exprimidor' - La Juve era la squadra più interessta al suo acquisto. La cosa peggiore che possa accadere è di essere ingrato, è quello che noi inculchiamo ai nostri figli".

IL NAPOLI - I tifosi partenopei hanno già mostrato il proprio dissenso verso questa scelta di Higuain. Al suo arrivo al 'San Paolo', previsto il prossimo aprile, potrebbe essere accolto con manifestazioni di 'odio' sportivo per aver abbandonato il progetto azzurro. Le ultime news Juventus, però, ci parlano di un Gonzalo Higuain comunque soddisfatto e felice per la scelta fatta. Jorge Higuain ci tiene a spiegare: "E' difficile essere un 'idolo' per i tifosi del Napoli, perché loro sono molto passionali, lasciano poco tempo libero. Quando tornerà allo stadio 'San Paolo', dovrà sopportare la loro 'aggressività' e i loro insulti: ai nostri tempi era diverso. Gonzalo è stato leader di quella squadra e ha fatto in modo, insieme ai suoi compagni, che il Napoli tornasse in Champions League. Inoltre, con il pagamento della clausola ha fatto sì che De Laurentiis guadagnasse 90 milioni di euro per fare una squadra più forte".




Commenta con Facebook