• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > VIDEO - Milan, TI RICORDI DI... Cardacio? Rossonero per un tempo

VIDEO - Milan, TI RICORDI DI... Cardacio? Rossonero per un tempo

Arrivò al Milan nel 2008, ma la sua esperienza è durata appena mezza partita


Mathias Cardacio ©Getty Images
Jonathan Terreni

19/07/2016 12:07

MILAN TI RICORDI DI CARDACIO / MILANO - Su consiglio di Daniel Fonseca, il Milan acquista nell'agosto 2008 due sconosciuti uruguaiani: Tabaré Viudez e Mathias Cardacio. Il primo fu un vero flop e ne abbiamo già parlato nei mesi scorsi. Ma anche per il secondo le cose non andarono troppo meglio dalle parti di Milanello. Arrivato per un affare complessivo da 4,5 milioni, Cardacio si presenta come centrocampista di pensiero e geometria. Si ispira a Pirlo e la sua capacità di giocare con entrambi i piedi gli consentono di ricoprire più zone della mediana. 

UN TEMPO DI MILAN - E' il dicembre del 2008 quando Cardacio fa il suo esordio in rossonero. Ancelotti lo butta nella mischia al minuto 85 di un Milan-Lazio di Coppa Italia, terminato poi ai supplementari con il successo biancoceleste firmato Pandev. Poco tempo per dimostrare a tutti di essere un giocatore pronto. A 21 anni però si può ancora migliorare sfruttando magari le poche occasioni. Per rivederlo in campo bisogna attendere il nuovo anno. In aprile, sul finire del campionato, Ancelotti gli concede un'altra chance. Appena dodici minuti in Milan-Palermo 3-0. Poco, troppo poco: segno di un futuro già scritto a fine stagione. E così nel calciomercato dell'estate seguente ecco il divorzio con tanto di rescissione consensuale.

GRECIA E SUDAMERICA - Lasciato il Milan, per Cardacio, cresciuto calcisticamente nel Nacional de Montevideo con cui a vent'anni debuttò in Copa Libertadores, trovare una nuova sistemazione è complicato. Dopo 5 mesi convince il Banfield e vola in Argentina dove collezionerà 17 presenze. Al termine della stagione però non viene riconfermato e la nuova avventura si chiama Atlante, Messico, dove gioca 19 partite realizzando anche una rete che mancava dai tempi del Nacional. Nell'estate 2011 passa a titolo definitivo all'Olympiacos: una nuova chance europea è alle porte. Col 'Pireo' però Cardacio non scenderà mai in campo. Nel gennaio dello stesso anno torna in Sudamerica, in Brasile nello specifico. Con il Londrina, club dello stato del Paranà, disputa un campionato Paranaense prima di far ritorno in Grecia, stavolta all'Asteras Tripolis. Sette presenze e si riparte: Colo-Colo (cinque presenze nella formazione B, zero in prima squadra) e Defensor Sporting sono le ultime esperienze prima di quella attuale. Lo scorso gennaio è tornato in Messico e adesso gioca nel Dorados de Sinaloa, in seconda divisione. Ottantasei minuti appena che potrebbero convincerlo a ripartire ancora una volta.

CON LA CELESTE - Con la Nazionale uruguaiana Under 20 Cardacio ha disputato il Mondiale e il Campionato sudamericano di categoria nel 2007 classificandosi al terzo posto. Con la Nazionale maggiore vanta addirittura una presenza, quella del 19 novembre 2008 quando, in amichevole a Saint-Denis contro la Francia, sostituì Alvaro Pereira nel secondo tempo.




Commenta con Facebook