• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Juan Jesus: "Voglio meritarmi questa maglia. Siamo da scudetto"

Roma, Juan Jesus: "Voglio meritarmi questa maglia. Siamo da scudetto"

Tutte le dichiarazioni del nuovo difensore giallorosso


Juan Jesus (Calciomercato.it)
Giorgio Musso (@GiokerMusso)

17/07/2016 12:25

DIRETTA ROMA CONFERENZA STAMPA JUAN JESUS / PINZOLO - La Roma presenta Juan Jesus nel ritiro di Pinzolo. L'ex difensore dell'Inter è carico per la sua nuova esperienza con la maglia giallorossa: Calciomercato.it ha seguito la conferenza stampa del nuovo acquisto dei capitolini.

NUOVA AVVENTURA - "Devo ringraziare la Roma per avermi dato questa possibilità. Devo dimostrare ogni giorno, ogni allenamento, di meritarmi questa maglia. Voglio aiutare la squadra, in primis per superare i preliminari di Champions, poi per il campionato. Il mio ruolo preferito è quello di centrale di sinistra, posso però fare più ruoli: l'importante è giocare e fare bene. Devo ripartire dalla Roma, ho tante cose da fare ancora, Spalletti mi sta parlando e aiutando molto in questi primi giorni. Scudetto? La Roma è sempre stata una squadra tosta, difficile da affrontare. Possiamo fare bene in campionato, abbiamo una grande squadra, possiamo arrivare lontano".

INTER - "Non voglio parlare male dell'Inter: adesso sono qua e penso soltanto a fare il meglio per la Roma. Con Mancini ho un buon rapporto, non giudico le sue scelte, devo solo ringraziarlo.L'Inter è il passato, è stato importante però adesso devo ripartire dalla Roma. Diciamo che, più per il ruolo, ho sofferto perché è difficile giocare a 'San Siro', sappiamo tutti della pressione che c'è, ma questo in futuro mi aiuterà tantissimo. La Nazionale? Penso al Brasile, è ovvio, sono ancora giovane e devo fare il meglio per la Roma per tornarci. Ora devo fare il salto di qualità perché ho 25 anni, credo di avere ancora una strada lunga da fare. Ogni giorni s'impara qualcosa, non siamo delle macchine e possiamo sbagliare. Aldair? E' stato una bandiera della Roma, speriamo di fare bene come hanno fatto lui e Juan".




Commenta con Facebook