• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Calciomercato Palermo, Zamparini: "Voglio Borriello, in porta ho il nuovo Donnarumma"

Calciomercato Palermo, Zamparini: "Voglio Borriello, in porta ho il nuovo Donnarumma"

Il patron dei siciliani ha parlato dell'addio di Vazquez: "Valeva molto di più, in futuro vi farà ricredere"


Maurizio Zamparini ©Getty Images

16/07/2016 12:48

CALCIOMERCATO PALERMO ZAMPARINI BORRIELLO VAZQUEZ / PALERMO - Il Palermo è pronto a cambiare completamente pelle. Dopo aver ottenuto all'ultimo soffio una sofferta salvezza, Maurizio Zamparini ha deciso di confermare Ballardini e di richiamare al suo fianco Foschi per costruire la nuova squadra. Intervistato dal 'Corriere dello Sport', il numero uno dei rosanero ha svelato quali saranno le prossime strategie di calciomercato del suo Palermo: 

ADDIO VAZQUEZ - "Soddisfatto dei 15 milioni dal Siviglia? No, vale molto di più. Diventerà uno dei migliori in Europa e sarà la mia rivincita. Ma se vi faccio vedere i messaggi che mi ha mandato quasi piangendo… Presidente dopo quello che ho fatto per il Palermo, è la mia occasione! Quando un giocatore ha queste idee come trattenerlo? Ma lui non è l’ultimo prezzo pregiato, ne abbiamo ancora: Posavec, Balogh, Embalo. Pensavate la stessa cosa quando è andato via il fenomeno Pastore, e sono arrivati Dybala e Vazquez, due scartine…".

POSAVEC - "Via Sorrentino, ottimo portiere anche se ha preso 65 gol, ecco Posavec, giovane e con le stesse qualità di Donnarumma".

CESSIONI - "Goldaniga non si muove, è felice di restare. Lazaar mi ha chiesto di partire. Non fermo nessuno che vuole lasciarci. Neppure Gonzalez". 

NUOVO ATTACCANTE - "Pinilla non ci interessa. Borriello potrebbe ma deve venire con testa, stipendio e premi da Palermo. Dipende da Foschi, la settimana scorsa era a pranzo con lui. A me piace". 

CESSIONE CLUB - "Se vendo non è per bilancio in rosso o per bisogno di soldi, ma per migliorare la storia del Palermo. Le credenziali debbono darle loro. Calcio? Io nome non basta. Che forza ha? I cinesi li conosco e aspetto che arrivino il 20 con una proposta dello stadio, del centro sportivo e di tutto il resto. Non abbiamo fretta, ma con l’accordo mi sollevano il morale. Poi, andrò in Cina, per definire il contratto anche se l’attesa durerà circa sei mesi perché è necessaria l’approvazione del governo. E potrò spendere di più". 

D.G.




Commenta con Facebook