• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Calciomercato Serie A, da Higuain a Icardi: è iniziato il clamoroso valzer degli attaccanti

Calciomercato Serie A, da Higuain a Icardi: è iniziato il clamoroso valzer degli attaccanti

Potrebbe essere un'estate di impensabili stravolgimenti nei reparti offensivi delle grandi squadre


Higuain, Icardi e Dzeko ©Getty Images
Jonathan Terreni

15/07/2016 12:30

CALCIOMERCATO SERIE A VALZER ATTACCANTI BACCA HIGUAIN ICARDI / MILANO - Si preannuncia una seconda parte di estate bollente per quanto riguarda il calciomercato. Nelle ultime ore sono state poste le basi per trattative che potrebbero stravolgere il volto offensivo delle big di Serie A e non solo. Il mal di pancia di Icardi, esternato da Wanda Nara, è solo l'inizio. Sul banco ora la questione Higuain, con la Juventus pronta a tutto pur di vestirlo di bianconero. E mentre il Milan accelera per la cessione di Bacca, il Napoli e la Roma si stanno guardano attorno. Il calciomercato Serie A potrebbe essere sconvolto dal cambio di maglia degli attaccanti più importanti del campionato. Nervi tesi tra Icardi e l'Inter. La strada di Higuain verso la Juventus è in discesa. Via alla cessione di Bacca in casa Milan. Il valzer delle punte è iniziato.

ICARDI: UNA QUESTIONE DA RISOLVERE IN FRETTA

Il polverone sollevato nei gironi scorsi da Wanda Nara, compagna-manager di Mauro Icardi, deve essere messo a tacere il più in fretta possibile. Per il bene di tutti. 'Maurito' ha rinnovato appena una anno fa e la società, tramite il Ds Ausilio, ha lasciato intendere di non volersi sedere a trattare di nuovo. Icardi ha ricevuto la fascia di capitano e il ruolo di leader del nuovo corso nerazzurro. Evidentemente non è bastato, almeno per la sua agente. L'Inter lo ha dichiarato incedibile ma la sensazione è che se dovesse davvero arrivare una super offerta ci si siederebbe a trattare eccome. Nei giorni scorsi si è parlato di un primo approccio della Juventus che, vista la situazione, ha colto la palla al balzo per prendere informazioni. Solo un primo sondaggio per capire la possibilità, segno che i bianconeri potrebbero davvero fare sul serio. Dopo la notizia chock delle ultime ore che vorrebbe Higuain fortemente nei desideri della Juventus, la pista Icardi  si è leggermente raffreddata per i bianconeri. O meglio, è stata messa in sospeso. Come vi abbiamo riportato in esclusiva, dall'estero sono arrivate le prime avances per Icardi. Adesso serve una svolta, in un senso o nell'altro. La tregua armata non fa comodo a nessuno. Una situazione che vale anche per Roberto Mancini.


HIGUAIN ALLA JUVENTUS: SAREBBE IL COLPO DEL DECENNIO

Sarebbe senza dubbio il più grande colpo di mercato Serie A degli ultimi dieci anni. Il passaggio di Higuain dal Napoli alla Juventus rappresenterebbe qualcosa di più di un semplice trasferimento. Un tradimento sportivo a cui i tifosi napoletano stentano a crederci. La miccia però era stata accesa qualche settimana fa dal fratello procuratore di Higuain che aveva manifestato la volontà di non rinnovare il contratto con gli azzurri a seguito di promesse non mantenute da De Laurentiis. Sintomo di una volontà già chiara? Segnali di un flirt con qualcuno? La Juventus ha rotto gli indugi e ha deciso di provarci allettando De Laurentiis con le prime possibili offerte. Sturaro, Rugani, Zaza e Pereyra le contropartite che potrebbero ingolosire Sarri. Ieri, in esclusiva, vi abbiamo anticipato la prima super offerta della Juventus per convincere il Napoli a cedere Higuain. Difficile, quasi impossibile che De Laurentiis si accontenti. Lui è stato chiaro in più occasioni: per portare via Higuain da Napoli servono tutti i soldi della clausola (94 milioni e spiccioli). Non un euro di meno. Considerata la scadenza del contratto nel 2018 De Laurentiis potrebbe però ritrovarsi con le spalle al muro. Certo, cederlo alla Juventus sarebbe una grosso smacco per l'immagine societaria, cosa alla quale lui tiene particolarmente. Il futuro dell'attacco partenopeo si chiamerebbe Gabbiadini, che piace sempre all'Inter. Ci vorrà anche il tempo di cercare un sostituto all'altezza; difficile rimpiazzare uno come il 'Pipita'. L'Arsenal ha proposto Giroud ma non convince. E' arrivato il tempo delle rivoluzioni.

 

BACCA, DZEKO E GABBIADINI: TANTI NOMI IN BALLO

Valzer o tango, chiamatelo come preferite. La cosa certa è che il movimento degli attaccanti procede senza sosta. Riguarda l'Italia ma anche l'estero perché è da lì che potrebbero arrivare importanti introiti o magari sostituti di alto livello. Il Milan ad esempio, cerca di concretizzare la cessione di Bacca al West Ham. Solo con quell'operazione si può sbloccare il mercato in entrata in attesa dei cinesi. I soldi del colombiano potrebbero essere reinvestiti per Musacchio, per poi concentrarsi su un altro nome in attacco. Pavoletti, Gomez e Gabbiadini i nomi in cima alla lista. Luiz Adriano intanto, come vi abbiamo svelato, vorrebeb rimanere al Milan per giocarsi un posto in squadra convincendo Montella. Anche la Roma ha la sua 'grana'. Dzeko, arrivato lo scorso anno con tanta euforia, ha vissuto una stagione personale decisamente fallimentare. Pochi gol e tante occasioni mancate che hanno fatto cadere piogge di fischi. Il bosniaco però si esalta sempre alla seconda stagione e Spalletti vuole dimostrargli ancora fiducia perché, se dovesse ritrovare lo smalto, potrebbe essere una acquisto non da poco fatto in casa. Per lui si parla di Inter nel caso di addio di Icardi o di Milan una volta partito Bacca. Ma Icardi potrebbe ingolosire anche la Roma. Con Higuain alla Juventus, Zaza può partire. Gabbiadini piace a tutti e dall'estero possono arrivare grandi nomi. Si balla: il valzer delle punte è appena iniziato.

 

 




Commenta con Facebook