• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PORTOGALLO-FRANCIA

PAGELLE E TABELLINO DI PORTOGALLO-FRANCIA

Portogallo campione d'Europa! Rui Patricio Eroe, Eder gol decisivo. Nella Francia Sissoko non basta, Griezmann inconcludente.


Festa Portogallo ©Getty Images
Davide Sperati (@DavideSperati1)

10/07/2016 23:50

ECCO LE PAGELLE DI PORTOGALLO-FRANCIA


PORTOGALLO

Rui Patricio 8 – Il Migliore. Il portiere dello Sporting Lisbona è l'uomo in più della formazione di Santos. Eccezionali gli interventi su Griezmann, sulle bombe calciate da Sissoko e sul sinistro di Giroud. 

Cedric 6,5 – Il giocatore di origini tedesche è bravo nel bloccare Payet. Coman è più fresco e gli dà maggior filo da torcere ma tutto sommato regge fino all'ultimo.  

Pepe 7 – Torna titolare nella gara più importante disputando una gara attenta per tutti i novanta minuti di gioco. Fortunato quando, stremato dalla stanchezza, viene saltato da Gignac con il tiro del francesce che si stampa sul palo.

Fonte 7,5 – Anche stasera è uno dei punti di forza della formazione iberica. Al 30' è bravo nel tackle che blocca lo spiovente di Sissoko. Presente su tutti i palloni, gioca una grande partita. 

R. Guerreiro 7 – Forse il miglior esterno basso del torneo anche stasera ci regala una prova davvero impeccabile. Sbaglia ma senza causare danni, quando si perde Griezman che però spreca incredibilmente di testa. Al 107' è autore di una bellissima punizione a giro che si stampa sulla traversa. 

W. Carvalho 7 – Da alcuni criticato per la poca velocità, è però un muro posto a guardia della difesa e in alcune circostanze diventa anche il terzo centrale. Giocatore tatticamente importante.

Sanches 5,5 - Il giovane del Bayern Monaco dopo l'uscita di Ronaldo viene spostato più nel vivo del gioco ma ciò nonostante il ragazzo soffre troppo l'esperienza degli avversari. Dal 78' Eder 7,5 – Una punta vera che rivitalizza il gioco portoghese dando metri e profondità al gioco dei suoi. Al 108' trova il gol vittoria che regala l'Europeo alla sua nazionale. Ottimo approccio alla partita, il suo ingresso ha spostato gli equilibri in campo.  

Silva 6 – Bravo soprattutto nel dare una mano alla difesa, pecca però quando si tratta di dare quel quid in più alla fase offensiva. Dal 67' Moutinho 6 – Sulla falsa della riga del compagno, tocca davvero pochi palloni.  

Joao Mario 7 – Un po' in ombra durante la prima parte dell'incontro, quando decide di illuminare la scena ci riesce eccome. Prima con un cross al 43' e poi nella ripresa con uno spiovente sventato in corner da Umtiti. Con lo scorrere del tempo la sua prestazione s'impreziosisce. 

Nani 6,5 - Il guizzo dopo tre minuti di gioco è un segnale incoraggiante ma l'infortunio di CR7 gli complica la vita. Ciò non basta per farlo uscire dalla scena perché è autore di una gara di grande sacrificio e spessore tattico. 

Ronaldo 6,5 – Al decimo viene toccato duro da Payet e poi altri quindici minuti di sofferenza per continuare la gara rimanendo in campo. Nulla da fare per questo fantastico giocatore che, da stasera sarà ancora più nei cuori dei tantissimi fans che lo stimano oltre che per la sue capacità fisiche anche per la sua grandissima umanità. Poteva essere fermato soltanto con una scorrettezza, ma qualcuno aveva già scritto il copione di questa favola contemporanea. Nel finale di gara sono commoventi le indicazioni dalla panchina ai suoi compagni di squadra. Dal 24' Quaresma 6 – Entra in campo con le foglie di alloro decorate sul capo, stile Giulio Cesare. Non tocca molti palloni ma il suo alto tasso tecnico e la lunga esperienza internazionale lo tengono a galla.

All. Santos  8,5 – Nessun problema di formazione per il bravo mister portoghese che riesce a battere la Francia dopo 41 anni. Dopo 3/4 di gara giocati in difesa è coraggiosa, audace nonché vincente la mossa di gettare nella mischia Eder. Entra nella storia, esaltando le caratteristiche dei suoi giocatori e puntando sulla compattezza del gruppo.

 

FRANCIA

Lloris 5,5 - Il capitano dei francesi non è mai chiamato in causa durante la prima frazione di gioco. Brivido invece a dieci minuti dal termine del tempo regolamentare quando un cross sbagliato di Nani stava per diventare un gol beffa. Salvato prima dalla traversa cade sul rasoterra non imparabile di Eder. 

Sagna 5,5 - Attento sull'out di destra, controlla abbastanza agevolmente i movimenti di Joao Mario. Alla fine dell'incontro risulta troppo timido. 

Koscielny 5 - Pulito e preciso, senza il pressing avversario e quindi coi mediani marcati stretti, dimostra di avere qualche limite nel far iniziaire l'azione. Stecca l'intervento anche sul cross di Joao Mario che per fortuna sua termina sul fondo. Nel finale cede contro ed Eder che lo mette molto in difficoltà.

Umtiti 6 – Ancora una volta viene preferito a Rami e anche attraverso i suoi pestoni (a Quaresma e Nani), cerca di tenere alla larga gli avversari in maglia rossa.

Evra 5,5 – Come in altre occasioni anche stasera lo juventino rimane troppo basso anche quando potrebbe dare la superiorità numerica ai suoi. Nel finale sbaglia anche qualche pallone di troppo. 

Pogba 5 – Bene nell'interdizione maluccio nella fase offensiva. Qualche passaggio interessante ma il pressing di Sanches e compagni non gli danno modo di ragionare. Al 53' cerca il colpo da fuori ma la sfera finisce in curva. Nel finale viene anche ammonito per un fallo di frustazione perchè il gol di Eder rovina la festa francese. 

Matuidi 6 - Aggressivo sin dalle prime batttute, ruba diversi palloni sulla zona mediana. Offre il solito contributo ma stasera la Francia sbatte contro il muro portoghese. 

Sissoko 7 – Il Migliore. Sin dalle prime battute si vede che è in giornata. Proponendosi spesso fra le linee risulta il giocatore più difficile da marcare. Ci prova con due potenti conclusioni (una per tempo), che vengono egregiamente respinte da Rui Patricio. Dal 109' Martial s.v.

Griezmann 5 - Il talento dell'Atletico Madrid dopo quel gran colpo di testa deviato da Rui Patricio, si eclissa perchè agisce solo per vie centrali, quelle maggiormente presidiate dall'avversario. É forte, ma anche troppo discontinuo. Inoltre la palla goal divorata al 65' è un errore plateale. 

Payet 4 – Il Peggiore. Come contro la Germania, anche stasera Dimitri Payet non è autore di una gara all'altezza della situazione. Molto probabilmente, la sua carriera verrà ricordata soprattutto per quel fallo ai danni di Cristiano Ronaldo. Dal 57' Coman 5,5 – Il suo ingresso dà un po' di vivacità in più al gioco francese. Al 65' è delizioso lo spiovente per Griezmann che doveva soltanto colpire meglio quella palla. Dopo un buon inizio si perde per strada.

Giroud 4,5 – Il classico centravanti più utile alla manovra che a realizzare reti. L'impegno non manca ma di fatto non crea particolari problemi alla retroguardia portoghese. Dal 78' Gignac 6 – Al 91' colpisce un palo clamoroso, dopo essersi liberato alla grande all'interno di un fazzoletto. 

All. Deschamps 5 – Gioca la finale con la formazione al completo sfoderando anche il miglior attacco del torneo. Nel primo tempo gioca prevalentamente sul lato opposto da quello presidiato da Cristiano Ronaldo, però poi non riesce a sfruttare l'handicap dell'avversario. La Francia trova di fronte anche un portiere in stato di grazia ma le corsie esterne dovevano essere sostenute con maggior intensità da Evra e Sagna, inspiegabilmente troppo bassi.


Arbitro: Clattenburg 5,5 – Poteva (doveva) estrarre il cartellino giallo per il fallo di Payet ai danni di Cristiano Ronaldo. Con l'ammonizione rifilata a Cedric al 34' dà l'impressione di essere un poò troppo casalingo. Poco dopo si fa sfuggire anche un pestone di Umtiti ai danni di Quaresma. Giusto il giallo a Joao Mario al 62' e le successive estratte durante i tempi supplementari.

 

TABELLINO

PORTOGALLO-FRANCIA 1-0

Portogallo (4-1-3-2): Rui Patricio; Cedric, Pepe, Fonte, R. Guerreiro; W. Carvalho; Sanches (dal 78' Eder), Silva (dal 67' Moutinho), Joao Mario; Nani, Ronaldo (dal 24' Quaresma). A disp: Lopes, Eduardo, Ricardo Carvalho, Bruno Alves, Vieirinha, Eliseu, Gomes, Danilo, Rafa Silva. All. Fernando Santos 

Francia (4-2-3-1): Lloris; Sagna, Koscielny, Umtiti, Evra; Pogba, Matuidi; Sissoko (dal 109' Martial), Griezmann, Payet (dal 57' Coman); Giroud (dal 78' Gignac). A disp: Mandanda, Costil, Jallet, Digne, Rami, Mangala, Kanté,  Cabaye, Schneiderlin. All. Didier Deschamps

Arbitro: Mark Clattenburg (ENG)

Marcatori: 108' Eder (P)

Ammoniti: 33' Cedric (P), 62' Joao Mario (P), 95' R. Guerreiro (P), 96' Matuidi (F), 98' R. Carvalho (P), 106' Koscielny (F), 122' Rui Patricio (P)

Espulsi: ---




Commenta con Facebook