• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inghilterra > Manchester City, presentazione Guardiola: "Touré grande talento, conto su di lui"

Manchester City, presentazione Guardiola: "Touré grande talento, conto su di lui"

Il nuovo allenatore di Citizens in conferenza stampa, parla anche dell'obiettivo dell'Inter


Pep Guardiola ©Getty Images

08/07/2016 14:43

MANCHESTER CITY GUARDIOLA PRESENTAZIONE / MANCHESTER (INGHILTERRA) - E' il giorno di Pep Guardiola: il nuovo tecnico del Manchester City ha parlato nella tradizione conferenza stampa di presentazione. L'ex tecnico di Bayern Monaco e Barcellona ha risposto alle domande dei giornalisti partendo da Touré, obiettivo di calciomercato dell'Inter. 

Ecco le dichiarazioni del tecnico spagnolo che catalizzano le news Inghilterra di giornata. 

TOURE' - "Conosco Yaya. Ha fatto bene per il Barcellona, così come qui. E' un grande talento, tutti i ragazzi che sono qui devono contare su di me. Io conterò su tutti loro, incluso Yaya. Mercato? Non è la sede opportuna per parlarne". 

CRITICA  - "Se non andrà bene voi non ci aiuterete di certo. Per questo è giusto prendere le distanze: se non giochiamo bene, voi fate critiche perché così è il vostro lavoro ed è giusto". 

MANSOUR - "Ci siamo visti tre volti, abbiamo parlato di ciò che pensa. Vivrò qui a Manchester, quando verrà ci incontreremo sicuramente e sarò in contatto con lui. Mi ha detto fai il tuo lavoro e poi vedremo come va. La società ci supporta e vuole aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi". 

MASCHERANO  -"Mascherano è molto umile e ha capito subito ciò che volevamo da lui. E' tra i calciatori più intelligenti che abbiamo mai conosciuto: è tra i pochi che coglie subito il senso di ciò che gli dici". 

RESPONSABILITA' - "La mia responsabilità qui è cercare di far capire ai calciatori che sono nelle mie mani e io sono nelle loro mani. E' una società importante che vuole crescere, io devo pensare al campo: per questo sono qui". 

OPPORTUNITA' DI ARRIVARE IN PREMIER - "Ho avuto questa opportunità e sarò sempre grato alla società. Gli allenatori prima o poi devono dimostrare ciò che sanno fare anche in campionato come quello inglese e sarò sempre grato al City per avermi dato questa possibilità". 

KOMPANY - "Voglio che stia bene, che sia in forma. Negli ultimi due anni non ha giocato molte partite, deve stare bene fisicamente: questa è la cosa principale. Ha molta esperienza, è un grande difensore centrale ma deve stare bene. Gli ho parlato, gli ho detti di concentrarsi sulla sua salute". 

TIKI TAKA - "Dopo il Barcellona, al Bayern è stata la prima esperienza in un'altra società. Volevo provare ma ho capito subito che devo adattarmi alle caratteristiche dei calciatori: la qualità era diversa da quella che avevo al Barcellona  e giocavano in maniera diversa rispetto alla Spagna. Ancora devo giocare una partita qui, il gioco sarà diverso rispetto alla Germania e sono pronto a imparare".

B.D.S.




Commenta con Facebook