• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sampdoria > Sampdoria, Giampaolo: "Per Balotelli non ci sarebbe posto. Cassano..."

Sampdoria, Giampaolo: "Per Balotelli non ci sarebbe posto. Cassano..."

Il tecnico ha parlato della squadra in vista della nuova stagione


Marco Giampaolo ©Getty Images

06/07/2016 14:44

MERCATO SAMPDORIA GIAMPAOLO FUTURO BALOTELLI CASSANO/ ROMA - Giornata di presentazione in casa Sampdoria. I blucerchiati dopo aver detto addio a Montella hanno deciso di puntare su Giampaolo. Il tecnico ex Empoli ha parlato in vista della prossima stagione: "Ringrazio il presidente Ferrero - ammette ai microfoni di 'Premium Sport' - Sono molto felice di essere qui, comincio questa avventura con grande entusiasmo, spero di ripagare la fiducia del club e di entrare nelle grazie dei nostri tifosi. Sono arrivato in un club di prestigio, bisogna avere l'umiltà di pensare che ogni volta si comincia da capo, dimenticare quello che è stato fatto e ripartire con l’idea di costruire qualcosa: l'allenatore di calcio non è altro che un pensiero. Cassano non rientra più nei progetti del club? E’ una scelta della società e ne prendo atto. Se mi piacerebbe allenare Balotelli? In attacco abbiamo già sei giocatori quindi numericamente non ci sarebbe posto, al di là delle qualità di Balotelli. Ma adesso non sono questi i pensieri principali, questo è un organico un po' disomogeneo e l’obiettivo primario è quello di renderlo il più omogeneo possibile: abbiamo pochissimi difensori, tantissimi centrocampisti e un numero adeguato di attaccanti. Dovremo fare le giuste valutazioni".

CRESCITA - "Negli anni scorsi ho lavorato con Silvestre e Quagliarella – ammette Giampaolo in conferenza stampa - Ma io credo che ogni calciatore cambi di momento in momento. Potremmo ritrovarci molto diversi da come ci eravamo lasciati. Quali sono i profili ideali per me? Quelli che hanno dedizione, senso di appartenenza, cultura del lavoro e voglia di migliorarsi, che, nei giovani in particolare, è una benzina naturale. Obiettivi? Prima di decidere dove vogliamo arrivare, è necessario creare i presupposti per arrivarci. Il resto è propaganda".

M.S.




Commenta con Facebook